Portale di economia civile e Terzo Settore

Giappone: in arrivo le stelle cadenti artificiali

31

Il 17 gennaio un razzo giapponese ha portato in orbita il satellite che sarà in grado di sparare stelle cadenti artificiali.

L’Astro Live Experience, un’azienda giapponese, ha progettato il satellite Sky Canvas che sarà testato durante quest’anno e usato poi nel 2020, sopra il cielo di Hiroshima, per celebrare i 75 anni dall’esplosione della bomba atomica. Se i test andranno bene questo spettacolo inaugurerà le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Il satellite Sky Canvas sarà in grado di sparare un centinaio di sciami meteorici rendendo le stelle cadenti un servizio a portata mondiale. Inoltre queste comete saranno più lente e più luminose delle stelle cadenti naturali.

Ma come si creano le stelle cadenti? Il team dell’ALE non lo ha rivelato anche perché il progetto è in fase di test. Uno dei problemi tecnici è quello di capire la modalità di immissione del materiale nell’atmosfera. Il satellite di per sé viaggia a più di 7 km/s ma dovrebbe aumentare la velocità per far sì che il materiale bruci nell’atmosfera. Le stelle cadenti comunque verranno inserite in un proiettile che poi sarà sparato dal satellite all’occorrenza.

Ad oggi bisogna capire e studiare la distanza, la velocità e l’orbita del satellite in modo da far scendere questa manciata di stelle nel posto e all’ora esatti.

Come accade per ogni novità c’è sempre qualcuno che si preoccupa dei danni che questa potrebbe causare ma i responsabili dell’ALE assicurano che la nuova tecnologia non sarà pericolosa né per l’aumento di detriti spaziali, né per la nostra atmosfera, anzi essa permetterà di studiare in modo approfondito uno strato atmosferico ancora poco conosciuto.

Greta Thundberg a Davos per parlare di clima davanti ai potenti
La storia di Fiore Manzo, rom italiano plurilaureato

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...