Portale di economia civile e Terzo Settore

L’Irlanda cancella il divieto di aborto: approvata la nuova legge

14

È stato un nuovo momento storico per l’Irlanda quello in cui è stata approvata in Parlamento una legge che autorizza l’interruzione volontaria di gravidanza. I primi interventi veri e propri verranno  eseguiti a partire da gennaio del 2019.

Nel cattolicissimo Paese il divieto di aborto era addirittura scritto nella Costituzione, precisamente nell’ottavo emendamento. Naturalmente da anni esisteva un dibattito acceso sulla possibilità o meno di liberalizzare questa pratica e altrettanto naturalmente sono state le donne a farsi carico di questo problema che le tocca direttamente. E teniamo a sottolineare che mai, in nessun caso, una donna prende una decisione come questa a cuor leggero e senza sofferenza.

Poi, lo scorso maggio, c’era stato un referendum pubblico (ne avevamo parlato qui) che aveva revocato con il 66% di voti a favore il penalizzante emendamento.

Ed è arrivato pochi giorni fa il traguardo della nuova Legge in Irlanda, approvata con 27 voti favorevoli e 5 contrari, varata a seguito di un dibattito parlamentare durato più di 10 ore con momenti di tensione e accuse di sessismo volate nell’aria.

La Legge prevede l’interruzione di gravidanza anche in caso di pericolo di vita o grave rischio per la salute della donna incinta e in caso di anomalie del feto che passono portare alla morte intrauterina. Prima di poter procedere, la donna sarà sottoposta al parere di due diversi medici. Rispetto al testo originario sono state fatte comunque alcune modifiche, come ad esempio la decisione di riesaminare la legislazione dopo tre anni anziché cinque come inizialmente previsto.

È stato un bel momento quello in cui Deirdre Duffy, responsabile della campagna Together For Yes ha potuto dichiarare:  «Questa è una giornata davvero importante per le donne in Irlanda. Il male e la sofferenza che l’ottavo emendamento ha causato alle donne ora è solo un ricordo. Il 2018 sarà riconosciuto come un punto di svolta nel modo in cui questo Paese rispetta e tratta le donne. Quest’anno ha scatenato un nuovo movimento femminista attraverso varie generazioni che ora sono determinate a superare tutte le sfide che restano per raggiungere un’uguaglianza di genere reale e duratura. Le future generazioni di ragazze e donne irlandesi cresceranno sapendo che le loro scelte sono rispettate dalle nostre leggi e che i servizi di cui hanno bisogno saranno disponibili nelle cliniche e negli ospedali del Paese».

Nasce un importante accordo per il 40° anniversario dell’istituzione del SSN
Dona senza sorprese: la nuova campagna dell’IID

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...