Portale di economia civile e Terzo Settore

Telefono Azzurro stila un glossario contro l’abuso sessuale sui minori

25

Telefono Azzurro ha realizzato un glossario, completo anche di consigli, sull’abuso sessuale online e nella realtà di tutti i giorni ed  è destinato agli adolescenti. Di fatto uno strumento concreto per renderli più consapevoli e soprattutto capaci di riconoscere situazioni potenzialmente pericolose.

La giornata europea contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori è stata celebrata per la terza volta il 18 novembre scorso ed è stata istituita per sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto a un reato aberrante come l’abuso sessuale su giovani e bambini.

E per questo motivo Telefono Azzurro, associazione nata con lo scopo di promuovere un rispetto totale dei diritti dei bambini e degli adolescenti, promuove anche il numero 114 Emergenza Infanzia, al quale rivolgersi per emergenza tutte le volte che un minore si trova in pericolo, attivo 24 ore su 24 e gestito anch’esso dall’associazione fondata da Ernesto Caffo. Il servizio è promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Di questa associazione noi di Felicità Pubblica abbiamo scritto tante volte nel corso del tempo, per esempio in questo articolo. Come già noto, anche il numero di Telefono Azzurro 1.96.96 è costantemente attivo.

Proprio Ernesto Caffo, attuale presidente di Sos Il Telefono Azzurro Onlus,ha sostenuto: «Occorre che il problema dell’abuso sessuale sia sempre più al centro dell’attenzione delle Istituzioni e delle Associazioni di competenza. L’abuso e la violenza contro i bambini e gli adolescenti, sia nell’online che nell’offline, necessitano un approccio multidisciplinare, formazione specifica, servizi dedicati di accoglienza delle segnalazioni e di intervento».

Ecco i consigli del glossario:

  • Se non ti va di fare qualcosa, hai il diritto di dire di no, anche se te lo chiede una persona di cui hai fiducia, o di cui sei innamorato/a.
  • Puoi acconsentire all’attività sessuale solo se sei libero/a di scegliere: se sei stato manipolato/a, spaventato, minacciato o se hai bevuto troppo non puoi decidere liberamente.
  • Non fare niente che non ti va di fare per paura di perdere qualcuno. Se non rispetta il tuo punto di vista, forse non tiene veramente a te.
  • Ciò che è privato è solo tuo e decidi tu se, quando, come e con chi condividerlo.
  • Un interesse improvviso ed esagerato nei tuoi confronti da parte di qualcuno che non conosci bene e del quale non credi ancora di poterti fidare ti deve insospettire.
  • Essere innamorati di qualcuno non significa necessariamente avere delle relazioni intime e avere delle relazioni intime non significa essere innamorati.
  • Non sentirsela di avere una relazione intima con qualcuno non è segno di immaturità: solo tu hai il diritto di scelta sul tuo corpo.
  • Il consenso a una relazione intima deve durare per tutto il rapporto: se a un certo punto vuoi smettere, puoi! Scegliere è un tuo diritto.
  • Quello che hai subito non è colpa tua. E’ normale provare vergogna o paura, ma l’abuso non è dipeso da te.
  • Abuso non è solo qualcosa di violento, o doloroso fisicamente, ma è tutto ciò che non permette di scegliere, e può avvenire tramite Internet.
  • Se pensi di averne bisogno, o se hai un dubbio, prova a fidarti di un adulto di riferimento, o di un professionista. Se non riesci a parlarne e a voce, puoi anche scriverlo. Ricorda che non sei solo e che ci sono sempre persone pronte ad ascoltarti e supportarti, senza giudicarti.
  • Se pensi di conoscere qualcuno vittima di abuso, prova ad aiutarlo, ricordandogli che ci sono servizi ai quali può rivolgersi.
Le spose bambine nel nuovo singolo di Durante per Amnesty
Soleterre: a cena con i propri idoli per sostenere i bambini malati

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...