Portale di economia civile e Terzo Settore

Più diritti per i bambini in ospedale

31

È stato siglato nei giorni scorsi il protocollo che prevede più diritti per i piccoli pazienti ricoverati in ospedale.

L’accordo è stato raggiunto e firmato dall’Autorità Garante per L’Infanzia e l’Adolescenza e dall’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (Aopi) nel corso della prima convention del management della Sanità che è stata organizzata a Roma da parte della Federazione delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere (Fiaso).

Questa intesa arriva in tempo per la celebrazione della Giornata Mondiale per i diritti del Fanciullo che viene celebrata ogni anno il 20 di novembre e vede protagoniste ben 13 eccellenze ospedaliere della pediatria, dal Bambin Gesù di Roma al Meyer di Firenze per arrivare al Gaslini di Genova al Santobono di Napoli.

Proprio Paolo Petralia, presidente Aopi e direttore dell’ospedale Gaslini ha affermato: «Uno dei principali obiettivi è far conoscere e diffondere la Carta dei Diritti dei bambini in ospedale, messa a punto anni fa e rilanciata oggi. Ora ci impegneremo insieme al Garante affinché questi diritti siano esigibili e misurabili».

Per semplificare al massimo le procedure e per coinvolgere i piccoli pazienti e veicolare in modo efficace la Carta dei Diritti, è stata realizzata un’applicazione che verrà resa disponibile al più presto, con la quale i bambini potranno esprimere il loro parere su quanto siano o meno stati rispettati i loro diritti. Per esempio quello di essere assistiti e curati in modo globale, tenendo conto delle loro esigenze fisiche e soprattutto psicologiche; oppure il diritto di avere accanto a sé in ospedale un genitore, oppure ancora il rispetto della propria privacy, quello allo studio e anche, perché no, al gioco.

Particolarmente soddisfatta è l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano, magistrato, che commenta: «La firma di oggi rappresenta un passo in avanti nella promozione della salute e dei diritti delle persone di minore età. Oggi avviamo una collaborazione importante con gli ospedali pediatrici per mettere in atto interventi a sostegno della qualità della vita dei minorenni ospedalizzati».

(fonte Ansa)

Asd Lamezia: una squadra di calcio all’insegna dell’integrazione
I Consorzi si occupano di riciclare l'olio usato ed esausto

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...