Portale di economia civile e Terzo Settore

Il genio di Leonardo da Vinci in mostra agli Uffizi

18

Sono trascorsi quasi 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, ma il grande genio italiano è più vivo e moderno che mai. Ha aperto i battenti a Firenze la mostra-evento “L’acqua microscopio della natura” che vede il Codice Leicester (già codice Hammer) esposto fino al 20 gennaio grazie al prestito di Bill Gates oggi proprietario dei 72 fogli manoscritti a cui il genio del Rinascimento affidò le sue intuizioni scientifiche e tecniche. Curata da Paolo Galluzzi, la rassegna è stata progettata e realizzata da Gallerie degli Uffizi, Museo Galileo, Mibact, Firenze Musei e Fondazione CrFirenze.

Filo conduttore della mostra è, appunto, l’acqua e le intuizioni che Leonardo vi legò nei suoi studi. Acqua intesa sia come elemento fisico dei corpi terrestri, la Luna e la Terra su tutti, sia per sfruttarne l’energia e la forza a vantaggio dell’uomo, sia come protagonista della natura per cui Leonardo vi riporta sue prime intuizioni geologiche tipo i fenomeni di erosione, sia come elemento spirituale.

«Abbiamo voluto mettere al centro un codice scientifico perché fare oggi una mostra-carrozzone su Leonardo è impossibile e sbagliato», spiega il direttore degli Uffizi Eike Schmidt. «Evidenziare l’aspetto scientifico di Leonardo in un museo d’arte rende evidente che Leonardo quando è pittore è scienziato, e quando è scienziato è anche pittore».

Puntare sul Leonardo scienziato e inventore, rispetto al classico Leonardo pittore, è una scelta voluta soprattutto per avvicinare i giovanissimi. Ed è anche per questo che il visitatore sarà accompagnato, durante tutto il percorso, da strumenti digitali in grado di far sfogliare manoscritti e leggere i fogli grazie a un rovesciamento speculare della tipica scrittura mancina, da destra a sinistra, di Leonardo.

Il gas metano per le auto inquinerebbe quanto benzina e diesel
Prevenzione: 5 statue maschili si illuminano di blu

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...