pappagallo

Pubblicato il 14 settembre 2018

Il pappagallo Blu è stato dichiarato estinto da Bird Life

Un nuovo rapporto di Bird Life International, pubblicato su Science Direct, ha dichiarato estinto l’ara di Spix, il pappagallo diventato famoso con il nome Blu nel film di animazione “Rio”.

Quindi, proprio la specie del pappagallo che nel cartone animato vola per migliaia di chilometri sperando di salvare i suoi simili, nella triste realtà del nostro pianeta ha fallito la sua missione soprattutto per colpa dell’essere umano.

Anzi, per essere esatti, la sua specie sarebbe estinta già dal 2000 e una delle principali cause che hanno decretato la sua perdita sarebbe la deforestazione amazzonica e di molte aree verdi sudamericane, come spiegato nel rapporto.

L’ara di Spix non è da confondere con altri pappagalli simili, come il pur pregiatissimo ara Giacinto (anche lui tutto blu ma con piume gialle intorno agli occhi e al possente becco) né tanto meno con l’ara ararauna, dal colore azzurro, giallo e bianco. Infatti il nome Blu non è un caso, poiché ha un piumaggio completamente blu con sfumature più chiare e anche il becco è meno possente degli altri pappagalli della specie ara.

Ma lo studio di Bird Life è stato realizzato su 51 specie di uccelli classificati in pericolo critico sulla lista dell’Unione Internazionale per la conservazione della natura e si è basato sul fatto che, negli ultimi 16 anni, di alcuni esemplari si è perso ogni avvistamento: è questo il caso del  Cichlocolaptes mazarbarnetti (un uccellino del Brasile), del Tico tico, (il passero dal collare rosso), e del poo uli (il passero delle Hawaii).

In realtà per l’ara di Spix ci sarebbe ancora una speranza, poiché ne esistono alcuni esemplari in cattività – circa 60 – e proprio in Brasile verrà effettuato un tentativo di reintroduzione in natura partendo da questi esemplari. Ovviamente tutto dipenderà dalla loro età (i pappagalli per fortuna solitamente hanno una vita longeva) e dalla loro capacità di riadattarsi alla vita in natura.

Spiega infine rammaricato Stuart Butchart, capo scientifico di Bird Life: «Il 90% delle estinzioni di uccelli negli ultimi secoli è avvenuto su isole. Tuttavia i nostri risultati confermano che c’è un’ondata crescente di estinzioni che si sta diffondendo attraverso i continenti, guidata principalmente dalla perdita e dal degrado dell’habitat a causa di agricoltura e disboscamento non sostenibili».

È stata approvata la nuova direttiva europea sul copyright
"Wonder" di Stephen Chbosky

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Patrizia Abello

Sono nata a Milano da genitori piemontesi. Mi sento però a tutti gli effetti milanese perché amo profondamente la mia città. Ho svolto nel corso degli anni praticamente tutti i lavori inerenti ad aziende di commercio alimentare. Sono poi passata a interessarmi di economia e finanza ma le mie passioni rimangono quelle umanistiche, in particolare la Storia. Mi piace molto scrivere, attività che ho sempre svolto con molta passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...