greta thunberg

Pubblicato il 13 settembre 2018

A 15 anni sciopera contro il surriscaldamento globale

Greta Thunberg, una bambina svedese di 15 anni sta scioperando contro il surriscaldamento del clima. Non è andata a scuola per circa un mese, fino al 9 settembre, giorno di chiusura delle elezioni in Svezia. E’ stata seduta davanti al Parlamento svedese a Stoccolma affermando che gli adulti stanno sputando sul suo futuro. Non è andata a scuola per protestare davanti all’indifferenza delle istituzioni per l’emergenza clima.

“Se i politici non fanno niente, è mia responsabilità fare qualcosa. E poi perchè dovrei andare a scuola? I fatti non contano più. Se i politici non ascoltano gli scienziati, perché dovrei studiare?”, ha affermato la ragazzina in un’intervista.

L’obiettivo di Greta è quello di convincere i politici e i cittadini ad agire sui cambiamenti climatici. Nonostante la Svezia si stia impegnando molto per quanto riguarda il clima, Greta pensa che non sia abbastanza.

Effettivamente questa estate è stata una delle più calde negli ultimi duecento anni e questo ha fatto allarmare nuovamente la popolazione sulla questione climatica.

Il professore di Greta, Benjamin Wagner, si è unito alla protesta tanto da perdere un mese di stipendio, mentre i genitori riconoscono il valore della protesta della loro figlia che li ha messi al corrente della spiacevole situazione ambientale che stiamo vivendo.

Infine, Janine Alm Ericson, membro del partito dei Verdi al Parlamento, ha appoggiato completamente gli ideali e la protesta di Greta affermando che “i partiti politi svedesi non hanno fatto abbastanza e grazie alla calda estate è diventato più facile immaginare cosa può significare un cambiamento climatico se continuiamo ad ignorare ciò che sta accadendo”.

Commercio: aperture domenicali sì o no?
Secondo le agenzie Onu la fame nel mondo è in aumento

Tags: , , , , ,

Lucrezia Buccella

Scrittrice e aspirante archeologa. Amo i viaggi, il profumo dei libri e il mare è la mia casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...