Portale di economia civile e Terzo Settore

Starbucks: addio cannucce monouso

12
Starbucks, la grande catena di caffetteria, ha deciso di eliminare le cannucce monouso dei negozi entro il 2020. Ciò permetterà di eliminare 1milione di cannucce l’anno.
L’azienda ha annunciato di aver progettato un coperchio, da porre sopra i normali bicchieri, che non necessita di cannuccia e questo diventerà il nuovo packaging in tutti i punti vendita per tutti i prodotti. Per il momento questo bicchiere è già in uso per alcune bevande in circa 8mila negozi negli Stati Uniti e in Canada.
E’ da specificare che non verranno eliminate totalmente le cannucce ma solo quelle monouso. O meglio, Starbucks progetterà cannucce realizzate con nuovi materiali alternativi, come carta o plastica compostabile. Questo per i frappuccini e per chi non sa rinunciare alla cannuccia.
«E’ un modo di servire il caffè in maniera più sostenibile dati tutti i problemi che sta causando la plastica all’ambiente», spiega il presidente e amministratore delegato dell’azienda, Kevin Johnson.
Starbucks introdurrà i nuovi prodotti prima negli USA e in Canada, nelle città di Vancouver e Seattle, già da quest’anno, in seguito li espanderà nel resto d’America nel 2019. Dopodiché sarà il turno dell’Europa, in primis Francia, Paesi Bassi e Olanda.
Le cannucce inquinano e mettono in pericolo la natura e la vita marina. Anche Mc Donald’s ha annunciato, a giugno di quest’anno, un’iniziativa simile, partendo dal Regno Unito e dall’Irlanda.

 

La coperta ricamata di Daniela: un successo di ergoterapia
Ritorna la Summer School del volontariato sulle colline lucchesi

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...