Portale di economia civile e Terzo Settore

Colazione a scuola grazie a Kellogg e Croce Rossa Italiana

19

Il progetto di Kellogg e Croce Rossa Italiana è riuscito a offrire 26 mila colazioni gratuite ai bambini in tre istituti scolastici. L’iniziativa aiuta a diffondere l’importanza del primo pasto della giornata ma soprattutto permette ai bambini che arrivano a scuola a digiuno, di poter mangiare e avere energie per affrontare un giorno di scuola.

Il progetto si chiama Breakfast Club e ha l’obiettivo di donare la colazione ai bambini che, magari anche per questioni economiche, arrivano a scuola a digiuno. Nell’anno scolastico 2017-2018 sono stati coinvolti tre istituti scolastici a Milano, Torino e a Casal di Principe (Caserta), per un totale di 180 bambini.

I minori in condizione di povertà sono 1 milione 208 mila. Nel 2017 circa 2,7 milioni di persone hanno usufruito di aiuti alimentari attraverso il consumo di pasti gratuiti per via di associazioni o di strutture apposite.

“Breakfast Club” vuole contribuire ad alleviare il problema del bisogno alimentare infantile. Saltare la prima colazione o non assumerla in modo adeguato può portare a un incremento del sovrappeso e dell’obesità a qualsiasi età. Inoltre le abitudini malsane dei genitori ricadono sui bambini il che aiuta lo sviluppo di malattie legate alla malnutrizione.

Con questo progetto la colazione a scuola diventa strumento di educazione alimentare e anche un modo per integrarsi tra i banchi di scuola. I bambini di Torino, ad esempio, hanno realizzato un diario scolastico con disegni raffiguranti una corretta alimentazione. A Casal di Principe sono stati invece organizzati incontri con i genitori per sensibilizzarli sull’argomento.

I Breakfast Club fanno parte del programma “Breakfast for Better Days™” che ha tra i primi obiettivi quello di creare entro il 2025, 3 miliardi di “giorni migliori”, donando cibo a persone bisognose, sostenendo i produttori di cereali e coinvolgendo direttamente i consumatori.

“I Breakfast Club permettono ai bambini di iniziare la giornata con la giusta quantità di energia, per affrontare meglio la scuola”: queste le parole di Sara Faravelli, Corporate Communications and PR Manager, Kellogg Italia.

In Africa giovani imprenditori diffondono il fotovoltaico per creare energia
Save the Children contro la tratta di esseri umani

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...