Pubblicato il 27 luglio 2018

Progetto “Plus”: bando per inserimento di 80 giovani disabili

Prende il via il bando di selezione di 80 disabili che scade il 20 settembre 2018: «L’inclusione socio-lavorativa delle persone con disabilità è ancora lontana» dichiara Marco Rasconi, presidente nazionale UILDM. «Con questo progetto vogliamo promuovere le pari opportunità e contribuire alla riduzione delle disuguaglianze affinché assumere una persona con disabilità non rappresenti solo un obbligo di legge ma una vera e propria risorsa».

Parliamo del progetto “Plus: per un lavoro utile e sociale. Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità” uno dei 78 progetti selezionati e finanziati dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali che vede quale capofila la UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Al progetto, nel novembre del 2017, hanno aderito in qualità di partner il Movimento Difesa del Cittadino, Associazione Atlantis 27 e Anas Puglia – Associazione Nazionale di Azione Sociale.
Obiettivo del progetto è l’inclusione socio-lavorativa di 80 persone con disabilità di 16 regioni italiane per migliorarne la qualità della vita e favorirne, incoraggiarne e promuoverne l’inserimento lavorativo, sociale e territoriale offrendo, a ciascuno di essi, un percorso di orientamento, formazione e job coaching.
Come? Con l’attivazione di borse formazione lavoro, della durata di 18 mesi, rivolto ad almeno 5 soggetti adulti con disabilità in età lavorativa (5 per ogni regione). 

SCHEDA
OBIETTIVI Inclusione socio-lavorativa di 80 persone con disabilità per migliorarne la qualità della vita e favorirne, incoraggiarne e promuoverne l’inserimento lavorativo, sociale e territoriale offrendo, a ciascuno di essi, un percorso di orientamento, formazione e job coaching.
DESTINATARI Giovani con disabilità di età compresa fra i 18 e i 40 anni interessati all’inserimento nel mercato del lavoro. Alle partecipanti donne vengono riservate 11 adesioni su 16.
REQUISITI Sono ammessi alla presentazione della domanda d’iscrizione all’intervento, Linea 1, i destinatari in possesso dei seguenti requisiti obbligatori:
1. Affezione da disabilità fisica e/o sensoriale ai sensi della legge 104/92;
2. Età compresa fra i 18- 40 anni;
3. Grado di volontà/interesse espressa in numero (n. 1 tanto – n. 2 poco – n. 3 per niente) di inserimento nel mercato del lavoro;
4. Requisiti indicati dall’Art. 1, c.1 legge 68/99; Art. 1 commi 1, 2 e 3 dpr 333/2000; Art. 18 Legge 68/99-legge 407/98 – d. lgs. 151/15.
A parità di punteggio si terrà conto della minore età.Le persone diversamente abili che parteciperanno al secondo intervento progettuale Linea 2 saranno i 32 tra gli 80 destinatari iniziali in possesso dei seguenti requisiti:
1. Affezione da disabilità fisica e/o sensoriale ai sensi della legge 104/92;
2. Età compresa fra i 18 – 40 anni;
3. Grado di volontà/interesse/attitudine/capacità imprenditoriale espressa in numero (n. 1 tanto – n. 2 poco – n. 3 per niente).
LINEE DI INTERVENTO Il progetto si articola in due Linee di intervento:
1. Linea 1 Attivazione che prevede un corso di formazione di 40 ore. Le persone con disabilità al termine del corso di formazione parteciperanno a n. 30 ore di tirocinio professionale presso le aziende, cooperative o enti pubblici che hanno dato adesione e successivamente verranno inserite nelle strutture per la durata di n. 3 mesi per i quali verrà riconosciuta un’indennità di partecipazione.
2.  Sportello Accoglienza e ascolto che, tra gli 80, prevede la selezione di 32 persone che verranno impiegate all’interno degli sportelli di accoglienza e ascolto per 3 mesi. Per questa attività verrà riconosciuto un voucher di servizio. I destinatari saranno individuati in ordine al posizionamento sulla graduatoria finale degli ammessi all’intervento in esito al processo di selezione.
SEDI DI REALIZZAZIONE Le sedi di realizzazione saranno dislocate in 16 regioni: Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige e Veneto.
PROCEDURE Le domande di ammissione alla selezione dovranno pervenire entro e non oltre il 20 SETTEMBRE 2018. L’adesione al Progetto può essere effettuata compilando l’Allegato 1 – Domanda di Iscrizione all’Intervento reperibile dal sito www.uildm.org. Tutta la documentazione richiesta va inviata a direzionenazionale@pec.uildm.it e inserendo nell’oggetto della mail la dicitura:“Progetto PLUS PER UN LAVORO UTILE E SOCIALE. CANDIDATURA”.
L’ammissibilità delle candidature sarà sottoposta a selezione da parte di una commissione della UILDM con due modalità differenti a seconda che si tratti di Linea 1 o Linea 2 (leggi bando)
INFO Tutte le informazioni e comunicazioni inerenti i giorni e le sedi di selezione verranno pubblicate sul sito internet UILDM – www.uildm.org.

La nave Aquarius di Sos Mediterranèe è quasi pronta a salpare di nuovo
E' online il nuovo semestrale dell'associazione Mani Tese

Tags: , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...