Portale di economia civile e Terzo Settore

E’ online il nuovo semestrale dell’associazione Mani Tese

12

Siete alla ricerca di qualcosa da leggere sotto l’ombrellone che sia interessante ma non troppo lungo, e avete già letto tutti i nostri articoli?

Permetteteci allora con consigliarvi la lettura del nuovo numero del semestrale dell’associazione Mani Tese, voce dell’organizzazione da oltre 50 anni ma che si presenta, quest’estate, con una veste grafica totalmente rinnovata.

La nuova edizione affronta un tema nell’ambito del quale Mani Tese è sempre stata in prima linea: l’Educazione alla Cittadinanza Globale.

A scuola di mondo” è il titolo scelto «per ribadire, oggi più che mai», spiega l’associazione, «che i percorsi di Educazione alla Cittadinanza Globale rappresentano una risposta concreta alle sfide sociali del nostro tempo, per conoscere e imparare a leggere una realtà sempre più complessa, per creare nuovi cittadini e cittadine capaci di cambiare il futuro e per combattere i razzismi.

Ecco perché, oggi, la nostra risposta alla decisione del Ministro dell’Interno di chiudere i porti ai migranti non può che essere quella di aprire le menti attraverso una resistenza culturale. Perché le soluzioni “facili” a una realtà complessa non sempre sono le più giuste. Perché la battaglia politica per ottenere una condivisione delle responsabilità in tema di migranti con gli altri Paesi membri dell’UE non si può fare sulla pelle di persone inermi, per cui il viaggio in mare è solo l’ultima tappa di un percorso di abusi, torture e sfruttamento schiavista».

A spiegare meglio l’obiettivo del semestrale è il presidente dell’Associazione, Valerio Bini, che nel suo editoriale scrive: «Dedicare oggi un numero del giornale al tema dell’educazione suona un po’ come una provocazione, un’estrema difesa di un valore in disuso. In disuso non solo perché diversi movimenti politici sono riusciti a costruire consenso sull’incultura, facendo dell’ignoranza un malinteso segno di vicinanza al “popolo”. Più a fondo, l’educazione oggi è messa in pericolo dai tempi e dagli spazi serrati che vogliono risposte semplici, in pochi caratteri, a problemi complessi».

In questo numero, in particolare, si parla di:

  • La complessità non s’impara in pochi caratteri, l’editoriale di Valerio Bini, presidente di Mani tese
  • Nuovi cittadini per un altro futuro di Giacomo Petitti di Roreto, responsabile Educazione e Formazione di Mani Tese
  • Educare per includere, la Strategia italiana di Elias Gerovasi, responsabile Progettazione e Partenariati di Mani Tese
  • Imparare da una ciambella. L’economia ridisegnata di Giosuè De Salvo, responsabile Advocacy, Educazione e Campagne di Mani Tese
  • Più ti conosco più ti rispetto: nuovi italiani e integrazione di Valeria Schiavoni, formatrice di Mani Tese
  • Fuori dalla classe siamo tutti insegnanti di Fabrizio Boldrini e Maria Rita Bracchini, pedagogisti della FONDAZIONE Hallgarten-Franchetti Centro Studi Villa Montesca
  • Istruzione per tutti: tante voci per un obiettivo – Intervista a Kira Boe, rappresentante della Società Civile nel board della Global Partnership for Education, a cura di di Giacomo Petitti di Roreto, responsabile Educazione e Formazione di Mani Tese
  • Kenya, una nazione al bivio tra disuguaglianze e speranza di Giovanni Sartor, responsabile Cooperazione di Mani Tese e Samuele Tini, Rappresentante Paese Kenya di Mani Tese
  • Il miele resistente dei Lesingo di Cosimo Bizzarri
  • E ora mandateci a quel paese! Sei storie di impegno e cooperazione – Intervista a Matteo de Mayda e Cosimo Bizzarri, autori della campagna 5×1000 di Mani Tese Matteo a cura di Giorgia Vezzoli, Communication & PR Manager di Mani Tese e Matteo Chiari, direttore del Giornale di Mani Tese

Clicca qui per scaricare il giornale.

Tiger Day: WWF lancia una campagna dedicata ai gatti e ai loro padroni
La nave Aquarius di Sos Mediterranèe è quasi pronta a salpare di nuovo

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...