Portale di economia civile e Terzo Settore

L’uomo è sulla Luna

14

20 luglio 1969 – Ore 22.56 EDT, in Italia sono le prime ore del mattino ed è già il 21 luglio. 900 milioni di persone nel mondo assistono in diretta televisiva ad una delle pagine più importanti della storia: l’atterraggio dell’uomo sulla Luna. La missione era cominciata il 16 luglio a bordo dell’Apollo 11 e ora, dopo 4 giorni di viaggio, i tre astronauti (Neil Alden Armstrong, Michael Collins e Edwin Eugene Aldrin Jr.) hanno raggiunto l’orbita lunare. Armstrong e Aldrin salgono sul LEM (Lunar Excursion Module) e si sganciano dal modulo di servizio Columbia dove rimane Collins. La manovra di atterraggio può iniziare. Tuttavia non è semplicissima e occorre grande precisione, quindi si decide di effettuarla manualmente per scongiurare il rischio di essere ingoiati da un cratere. Nonostante il combustibile del motore stia quasi terminando, il modulo atterra dolcemente sul Mare della Tranquillità. Dal Centro Controllo di Houston viene dato l’ok per l’uscita ed è Armstrong il primo a toccare il suolo lunare, pronunciando la famosa frase: «Questo è un piccolo passo per un uomo ma è un grande balzo per l’umanità».

Nasce Marshall McLuhan, il profeta del "villaggio globale"
La mafia uccide Paolo Borsellino, l'uomo che sapeva di dover morire

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...