cartoline

Pubblicato il 13 luglio 2018

Cartoline contro le morti in mare: al via la call per i creativi

Fino a qualche anno fa inviare cartoline dai luoghi di vacanza era un’abitudine diffusa. Poi l’avvento dei cellulari e dei social network, in grado di tenerci in contatto con amici e parenti lontani in qualsiasi momento del nostro viaggio, ha mandato in pensione francobolli e cassetta delle lettere.

Eppure c’è chi ha pensato di rispolverare la tanto amata cartolina per lanciare un messaggio davvero forte contro le morti in mare. Si tratta di un gruppo di giovani creativi che ha deciso di recapitare 10.000 cartoline al Ministero dell’Interno con destinatario Matteo Salvini.

L’obiettivo di “Solo in cartolina – Estate 2018“, la campagna di denuncia contro le morti in mare, appunto, è quello di raccontare ciò che succede al largo delle coste italiane schierandosi al fianco di chi salva le vite in mare. L’iniziativa è una call per creative fighters, per designer e illustratori da tutta Italia per raccogliere e inviare cartoline che mostrino ciò che accade nelle acque del Mediterraneo.

I creativi possono dare libero sfogo al proprio genio e alla propria fantasia. Vintage, trash, anni ’90 con saluti e baci dalle più belle località di mare italiane, al largo o a riva, con imbarcazioni di fortuna, gommoni fumanti e pieni di persone, giubbotti arancioni a galleggiare: le cartoline dal mare possono essere di qualsiasi stile purché ricordino la tradizionale corrispondenza estiva. Le immagini verranno caricate con credits sul sito www.soloincartolina.it e poi stampate nel formato standard e inviate a Piazza del Viminale a Roma.

Cartolina in copertina di Marco D’Addario.

Miss Italia: in concorso una ragazza con la protesi
Lombardia prima Regione a censire i rom

Tags: , , , , , , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...