Portale di economia civile e Terzo Settore

Svelato il meccanismo della serotonina, l’ormone della felicità

9

Una ricerca pubblicata sulla rivista Neuron ha ricostruito il funzionamento della serotonina, nota anche come ormone della felicità.

Questo ormone è un neurotrasmettitore che svolge numerose funzioni a livello di regolazione del sistema nervoso centrale, del tratto gastro-intestinale e del sangue. Interviene sul processo fisiologico sonno/veglia, sul senso di fame/sazietà, sulla motilità intestinale, sul tono dell’umore, sulla memoria e sul desiderio sessuale.

La ricerca è stata condotta da un team di ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia, con la collaborazione dei dipartimenti di Biologia dell’Università di Pisa e della Sorbona di Parigi. Gli scienziati in particolare si sono concentrati sul circuito talamo-striale del cervello e sono riusciti a definire il meccanismo di azione del recettore 5-HT4, procedendo ad accendere e spegnere singoli neuroni attraverso la tecnica dell’optogenetica (combinazione tra genetica e ottica) e con il procedimento che attiva proteine ricostruite geneticamente. In pratica, dopo aver identificato il recettore, è stato possibile controllare l’attività dei neuroni che producono serotonina.

Nello specifico, il gene 5-HT4 fa parte dei recettori – situati nell’ippocampo – della serotonina umana e se la molecola è assente o scarsa, la comunicazione tra i neuroni di talamo e corpo striato del cervello è molto ridotta, creando scompensi che sfociano per esempio in depressione. Questa scoperta segna un notevole passo in avanti per comprendere malattie come il morbo di Parkinson o disturbi ossessivo-compulsivi.

Ha infatti osservato la coordinatrice dello studio Raffaella Tonini: «Ricostruire in maniera molto accurata i meccanismi molecolari con cui la serotonina funziona nel cervello è importante anche per capire cosa avviene in condizioni patologiche in cui la serotonina non viene prodotta o in cui mancano i recettori specifici a cui legarsi».

Giovani artisti e registi tra i banchi delle scuole italiane a favore del dono
Il Forum Terzo settore augura buon lavoro alle Commissioni parlamentari

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...