studenti

Pubblicato il 23 giugno 2018

Studenti e grammatica: questi gli errori più diffusi

Mentre moltissimi studenti italiani sono alle prese, in questi giorni, con gli esami di maturità, il sito Skuola.net ha eseguito un interessante sondaggio tra 7.500 ragazzi dell’ultimo anno delle superiori. Riguarda l’ortografia e l’utilizzo corretto di accenti, apostrofi, vocali e, più in generale, tutte quelle espressioni utilizzate quotidianamente. Ecco di seguito quanto emerso:

  • Qualcun altro o qualcun’altro?

Purtroppo solo il 61% degli studenti intervistati ha fornito la risposta corretta. Il restante 39% aggiunge l’apostrofo. Non un dettaglio insignificante dal momento che si tratta di un grave errore.

  • Qual è o qual’è?

Neanche in questo caso il riscontro è stato positivo. Il 73% lo scrive correttamente e dunque senza l’apostrofo, la restante parte è incredibilmente convinta che serva.

  • Un po’ o un pò?

Niente da fare, piace la trascrizione accentata a ben il 25% della popolazione dei maturandi. Un errore che persiste indisturbato nel corso dei tempi, senza comprendere che po’ è il troncamento di “poco” e pertanto occorre l’apostrofo.

  • Sufficiente o sufficente?

Per il 23% degli intervistati quella “i” non serve, il resto invece dimostra di conoscere la forma corretta del termine.

  • A me piace o A me mi piace?  

Sospiro di sollievo e quasi tutti promossi. Il 99% degli studenti indica la prima risposta come quella esatta.

  • Ce ne sono o C’è ne sono?

L’88% per fortuna non apostrofa ma il restante 12% è convinto che sia giusto apostrofare.

  • Purtroppo o Pultroppo?  

Tanto nel linguaggio scritto quanto in quello parlato “purtroppo” è uno degli avverbi più utilizzati. Purtroppo – è il caso di dirlo – non consola però sapere che il 94% lo scrive bene a fronte di un 6% che utilizza la “l” al posto della “r”.

 

Colletta su Facebook per aiutare i bambini separati alla frontiera con il Messico
Dona prima di partire: la nuova campagna dell'Avis Lombardia

Tags: , , , , , , ,

Milena Pennese

Estroversa, creativa, curiosa e passionale, credo nei progetti e nella passione che alimentano il gusto delle nuove sfide. Amo leggere, viaggiare, passeggiare in montagna e ascoltare buona musica. La mia più grande passione è la scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...