Pubblicato il 22 giugno 2018

Passerella per disabili a energia solare a Torre Quetta in Puglia

Torre Quetta è un fazzoletto di mare (10 mila metri quadrati di spiaggia) nel tratto di costa a sud di Bari che questa estate offrirà ai propri bagnanti non solo giochi galleggianti, giostrine, passerelle giganti amovibili e una piscina prefabbricata per permettere a tutti di godersi una giornata di relax al mare. La vera notizia è che questa spiaggia a breve donerà un servizio di grande valore sociale, che permetterà a persone con esigenze specifiche (disabili) di fruire del mare, della spiaggia senza ostacoli e difficoltà. Si chiama Sea track Tobea ed è una passerella alimentata a energia solare con due binari su cui scorre una sedia studiata per chi ha disabilità motorie consentendogli di arrivare direttamente in acqua.

I lavori di allestimento della spiaggia di Torre Quetta, secondo quanto previsto dal progetto che si è aggiudicato la concessione prevista dalla procedura pubblica indetta dal Comune, procedono alacremente per rendere il lido accessibile a tutti. «Credo questa sia la giornata più importante per la nuova vita di Torre Quetta – ha dichiarato qualche giorno fa l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone – Con l’installazione di questo nuovo ausilio possiamo finalmente dire che questa spiaggia e il nostro mare appartengono davvero a tutti. Nei prossimi giorni sarà fondamentale testare il dispositivo per verificarne l’utilizzo e l’idoneità, coinvolgendo le associazioni che da anni si occupano di questi temi in città e i consiglieri delegati che aiutano l’amministrazione a migliorare l’accessibilità della città per le persone con disabilità. Infine, verificheremo che i gestori possano assicurare sette giorni su sette un servizio di accompagnamento dei bagnanti con difficoltà motorie».

Parliamo di energia pulita che proviene dal sole e chiaramente non danneggia l’ambiente e che si può convertire in energia da utilizzare, e cioè in elettricità o energia termica anche per il riscaldamento o il raffreddamento degli ambienti. Si tratta di una fonte rinnovabile, di cui possiamo usufruire tutti, e che attualmente è già utilizzata per soddisfare la richiesta energetica di abitazioni e uffici, ma è utilizzata anche per diversi altri scopi, come riscaldare l’acqua calda sanitaria che noi tutti utilizziamo per lavarci o alimentare la rete elettrica di piccoli paesi.

E sono sempre più le aziende che oggi stanno cercando di sviluppare mezzi di trasporto alternativi, alimentati totalmente da energie rinnovabili come quella solare come dimostra il treno solare della Byron Bay Company in Australia. Si tratta del primo treno totalmente alimentato a energia solare. Costato 4 milioni di dollari, percorre una tratta di circa 3 km per 12-14 volte al giorno. Per realizzarlo è stato usato un vecchio convoglio ferroviario del 1949.

Ancor più impressionanti sono Turanor PlanetSolar, la nave solare più grande del mondo, Solar Impulse 2, l’aereo solare più grande del mondo, e Lightyear One, la prima berlina alimentata dal sole a finire sul mercato nel 2021, almeno secondo i piani della società di produzione.

Dona prima di partire: la nuova campagna dell'Avis Lombardia
Ocse: immigrati in calo, i dati

Tags: , , , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...