Pubblicato il 14 giugno 2018

Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”: conoscenza scientifica e salute della comunità

Scadenza: 31 dicembre 2018.

Dare notizie resta il compito principale di un giornalista, soprattutto quando si tratta di notizie proprie o, come si dice, esclusive e non solo di cronaca o di politica,ma anche medico-scientifiche per informare, in modo esaustivo, un pubblico eterogeneo, facilitare il dialogo tra medici e pazienti, divulgare la conoscenza scientifica in maniera semplice e comprensiva,  promuovere la salute su scala globale.

Un esempio di quest’ultimo tipo di comunicazione è stato dato da Riccardo Tomassetti, giornalista scientifico molto apprezzato per le sue qualità umane e professionali. Morto a soli 39 anni, nel suo lavoro giornalistico ha concretizzato scienza, informazione e impegno sociale in una costante e documentata attività di divulgazione scientifica e attenzione per le novità della ricerca e della sperimentazione. Per questo motivo dal 2008  è stato istituito in suo onore il Premio Giornalistico “Riccardo Tomassettiche  reitera ogni anno la diffusione della cultura scientifica e la conoscenza su ricerche e terapie capaci di far compiere un salto evolutivo alla salute e alla cura delle prossime generazioni.

Scopo dell’iniziativa, promossa dal Master di I livello “La Scienza nella Pratica Giornalistica” (SGP) della Sapienza Università di Roma e sostenuta dalla Fondazione MSD, è riconoscere il contributo a giovani giornalisti under 40 che possono divulgare la cultura scientifica in Italia sviluppando, per questa XI edizione, il tema de “La medicina e la sfida della cronicità: l’innovazione per vivere meglio e più a lungo”.  A questo si aggiunge un Premio speciale dedicato a “Novità e prospettive nella lotta all’HIV”.

Il Premio anche quest’anno è patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti, dall’Associazione pazienti con Epatite e malattie del fegato, EpaC Associazione Onlus, e dalle più importanti Associazioni di lotta all’HIV/AIDS, Anlaids Onlus, C.I.C.A., Nadir Onlus, Plus Onlus – Persone LGBT sieropositive e NPS – Network Persone Sieropositive Italia Onlus. Diamo uno sguardo al regolamento:

SCHEDA
OBIETTIVI Il Premio è istituito con lo scopo di riconoscere e stimolare giovani giornalisti impegnati nella divulgazione della cultura scientifica in Italia su tematiche relative alla salute e alla innovazione in qualsiasi area terapeutica della medicina per affrontare le sfide della cronicità. Inoltre vuole essere un omaggio allo stile e al modo di svolgere questa professione con competenza, rigore, sintesi, completezza di contenuti, chiarezza di linguaggio e capacità di divulgazione delle notizie.
DESTINATARI La partecipazione al Premio è gratuita e riservata a giornalisti iscritti all’Ordine Nazionale o autori che pubblichino su testate regolarmente registrate al Tribunale di competenza o sui blog e social media o a studenti iscritti a Scuole di giornalismo che, alla data del 1° gennaio 2018, non abbiano ancora compiuto il 40° anno di età.
Possono concorrere al Premio gli autori di servizi giornalistici in lingua italiana pubblicati da quotidiani, agenzie di stampa, settimanali, periodici, siti internet, blog e social media, e di servizi radiotelevisivi, pubblicati, trasmessi o diffusi nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018.
PREMIO Il valore del Premio, stabilito in euro 2.000, è destinato al miglior elaborato di taglio giornalistico (formato testo, audio o video).
Per quanto attiene il Premio speciale “Novità e prospettive nella lotta all’HIV”, il miglior elaborato di taglio giornalistico (testo, audio, video) che affronti con competenza e chiarezza di linguaggio tematiche relative a innovazioni terapeutiche, ricerche scientifiche e questioni sociali connesse con l’HIV, riceverà un premio di 1.000 euro.
PROCEDURE Le opere in concorso (non più di tre per ogni autore) dovranno pervenire entro e non oltre il 31 dicembre 2018 presso la Segreteria Organizzativa:
1) direttamente online, compilando l’apposito form;
2) oppure, via posta, inviando in busta chiusa a: Pro Format Comunicazione – Segreteria Organizzativa – Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti” – Viale Aventino 45, 00153 Roma la documentazione di seguito indicata:
a) 2 copie per ogni servizio giornalistico o nota di agenzia;
b) 2 copie su DVD per i servizi televisivi e per documenti filmati;
c) 2 copie su CD per servizi radiofonici;
d) 2 copie su CD o DVD per i contenuti internet.
L’assegnazione del Premio è determinata da una Giuria composta da giornalisti e scienziati.
Anche per il Premio Speciale le modalità di partecipazione e la giuria sono le stesse del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti” e per l’invio tramite posta, si raccomanda di specificare nell’indirizzo “Premio speciale Novità e prospettive nella lotta all’HIV”.
 INFO Pro Format Comunicazione – Tel: +39 06 54 17 093 – info@premiotomassetti.it

Invio Elaborati 

Segnala elaborato: Hai letto o ascoltato un servizio che affronti tematiche relative alla ricerca scientifica, che ti ha particolarmente colpito per la sua qualità giornalistica? Segnalalo alla Giuria del Premio indicandone l’autore e la testata.

 

Anche in Italia arrivano prodotti da sfruttamento di lavoro minorile
Fatti di un'altra pasta, la splendida iniziativa di Auser

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...