la ridiculosa

Pubblicato il 13 giugno 2018

“La Ridiculosa commedia” approda al Festival d’Avignon 2018

“Benvenuti a teatro dove tutto è finto ma niente è falso”. Proprio così, tutto è finto, come dice il grande Gigi Proietti, ma niente è falso: attraverso quelle maschere, il teatro e gli attori raccontano verità, a volte tristi a volte che fanno sorridere. Il teatro è, infatti, un luogo di espressione, che spesso denuncia oppure esalta e, in ogni attore, ci sono volti di milioni di persone, che raccontano milioni di storie.

La commedia dell’arte, antica e nobile tradizione teatrale italiana, è stata selezionata con lo spettacolo “La ridiculosa commedia“, al Festival d’Avignon 2018, il più grande festival di teatro al mondo.

Il Festival d’Avignone è, infatti, una manifestazione che si celebra ogni anno in Francia, la cui prima edizione si tenne nel 1947, organizzata da Jean Vilar, attore, registra e direttore di teatro.  Ad oggi ha circa 1400 spettacoli al giorno e oltre 90.000 spettatori con migliaia di organizzatori e operatori del settore teatrale da ogni parte del mondo.

Una grande opportunità per la compagnia teatrale I Nuovi Scalzi, fondata nel 2011, perfezionatasi nel corso del tempo grazie a maestri come Claudio De Maglio, Carlo Boso, Emma Dante, Michelangelo Campanale, Giorgio Rossi, Elisa Barucchieri, Marigia Maggipinto, Pierre Byland, Michele Monetta.

La Compagnia ha voluto unire il contemporaneo alla tradizione, con linguaggi artistici, che insieme alla disciplina, creano un corpo semplice e universale toccando le diverse culture e le diverse fasce d’età. Questo è il motivo del grande successo, avuto all’estero molto più che in Italia, di questi ragazzi che hanno fatto uno studio approfondito sulle tecniche di recitazione dell’arte e della commedia teatrale italiana. Attraverso lo spettacolo “La Ridiculosa”, I Nuovi Scalzi hanno deciso di esaltare il livello artistico dell’antica arte della commedia italiana, facendola conoscere al mondo intero.

Da qui, nasce l’idea del progetto “La Ridiculosa au Festival d’Avignon 2018” (#laridiculosa), che si trova sulla piattaforma crowdfunding Produzioni Dal Basso.

La campagna di raccolta fondi ha come scopo quello di portare “La Ridiculosa” nel mondo. I temi di cui quest’opera e i suoi attori parleranno saranno attuali, come la libertà della donna, il potere economico e politico delle speculazioni edilizie, l’amore per la terra.

Lo spettacolo ha una trama semplice e di pura attualità ma vista da una prospettiva comica; parla di Friariello, un semplice contadino che si trova ad essere preso di mira da Pantalon De Borghia, un avido imprenditore edilizio, e dott. Graiano d’Asti, un politico facile alla corruzione. In quello stesso giorno è di ritorno a casa Florenzia, figlia dell’imprenditore, che dopo molti anni in viaggio alla ricerca della propria libertà, è costretta a tornare a casa avendo terminato ogni risorsa economica del padre. Una commedia che parla con semplicità e commedia di tematiche attuali, attraverso attori che hanno la capacità di giocare, insieme alle musiche, alla poesia e alla magia del teatro, sono riusciti a farsi amare anche all’estero.

Lo spettacolo ha raggiunto un grande successo all’estero, vincendo diversi premi internazionali, ma Avignone sarà l’appuntamento più importante. Portare l’opera all’evento, però, ha dei costi come il viaggio, l’iscrizione al festival, la realizzazione dei materiali di comunicazione, l’affitto del teatro, l’alloggio e il vitto per un mese. L’investimento economico totale è di circa 11.000 euro, per questo il progetto “La Ridiculosa au Festival d’Avignon 2018 (#laridiculosa) ha bisogno d’aiuto, oltre che per far conoscere il teatro italiano, anche per coprire almeno la metà delle spese che la Compagnia dovrà affrontare.

Come tante altre compagnie, anche i Nuovi Scalzi, quindi, organizzano, producono, e realizzano i progetti in modo indipendente, attraverso ricerca di sponsor, bandi e soprattutto con l’autofinanziamento. La Regione  Puglia darà un contributo di 1.500, frutto di un bando per l’internazionalizzazione degli spettacoli dal vivo, ma il resto è tutto investimento personale.

La Commedia ha avuto anche molti riconoscimenti come: “Migliore produzione” al 7° Festival Internazionale di Teatro di Mont-Laurier – Canada, “Migliore recitazione” DOIT 2015 Festival-Roma, “Migliore produzione, Migliore attrice protagonista e miglior secondo attore” al I International Theatre Festival for Youth Sharm El Sheikh – Egitto, “Migliore spettacolo” al XIV Festival Internazionale di Teatro ProContra – Polonia.

La nave Aquarius e quel cambiamento che non ci piace
Stoccolma: un viaggio tra natura e musei

Tags: , , , , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...