Vercelli

Pubblicato il 24 maggio 2018

Asl di Vercelli terza classificata al Premio “Piemonte innovazione 2018”

L’Asl di Vercelli è risultata terza classificata nel premio Anci Piemonte Piemonte innovazione 2018″ con un progetto innovativo dal titolo “L’anagrafe della fragilità sociale”.

Il progetto, implementato con la collaborazione del Comune di Vercelli e dei Consorzi per i servizi socio assistenziali, è stato premiato in una cerimonia che si è tenuta a Roma.

Soddisfatto, il direttore generale dell’Asl di Vercelli Chiara Serpieri ha tenuto a evidenziare: «Desidero ringraziare gli enti gestori per la sensibilità dimostrata nel portare avanti questo progetto. Il compenso ricevuto come riconoscimento, di 3.500 euro, sarà investito in attrezzature per migliorare i servizi presenti all’interno degli Sportelli unici socio Sanitari».

Il progetto, già iniziato con la creazione dell’anagrafe della fragilità, è stato premiato soprattutto per aver cercato di creare e valorizzare il concetto di rete e per la capacità di definire percorsi di assistenza condivisi, al fine di costruire approcci di trattamento e di gestione mirati, differenziati in base al fattore specifico di fragilità già indicato in “anagrafe”.

È assolutamente evidente come tutte le soluzioni e gli strumenti siano resi possibili grazie agli undici Sportelli unici sociosanitari presenti a Vercelli, facendo in modo di promuovere attività sociali che possano incidere positivamente sulla qualità e sull’erogazione dei servizi pubblici non solo a cittadini ma anche a imprese, valorizzando la condivisione di buone prassi.

Ed è altrettanto evidente come sia auspicabile che l’esempio dell’Asl di Vercelli venga seguito da altri Comuni.

"Loro" di Paolo Sorrentino
Il buco nell’ozono torna ad aumentare?

Tags: , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...