software bambini indiani

Pubblicato il 22 maggio 2018

India: un software per trovare i bambini scomparsi

Quasi 3000 bambini scomparsi sono stati ritrovati grazie a un programma che mette insieme i dati presenti nelle denunce con le foto di orfani sconosciuti. In India la tecnologia del riconoscimento facciale ha permesso di identificare 3000 bambini scomparsi, aiutandoli a ricongiungersi con le famiglie.
Molti di questi bambini, purtroppo sono vittime di traffici di esseri umani. Vengono avvicinati con false promesse e poi rapiti. Tra il 2012 e il 2017 sono spariti all’incirca 240mila bambini. Nonostante alle volte vengano ritrovati, è difficile ricongiungerli alle famiglie perché sono troppo piccoli per ricordare da dove provengono.
La polizia di stato di Nuova Delhi ha combinato il programma di riconoscimento facciale con un database governativo chiamato TrackChild. Questo ha confrontato 60mila foto di bambini scomparsi con 45mila immagini di minori chiusi in orfanotrofio e in 4 giorni ha trovato circa 3000 connessioni.
L’iniziativa, incrementata dall’associazione per la tutela dei diritti sui minori Bachpan Bachao potrebbe diventare un’app sui cellulari, che potrà rivelarsi molto utile per chi lavora sul campo. Il programma sarà messo a disposizione di qualunque polizia di stato voglia usarlo per lo stesso fine.
NEEDS4NEETS il nuovo progetto de L’Albero della Vita
L'ebola è tornata, il Congo trema

Tags: , , , , ,

Lucrezia Buccella

Scrittrice e aspirante archeologa. Amo i viaggi, il profumo dei libri e il mare è la mia casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...