call for crowdfunding

Pubblicato il 4 maggio 2018

Call for crowdfunding: online su Pdb i 5 progetti finalisti

Sono 150 i progetti che hanno concorso alla prima Call for Crowdfunding di BPER Banca, inerenti a percorsi di crescita con finalità di carattere sociale, culturale e di educazione alla sostenibilità rivolti a ragazzi e ragazze dai 13 ai 19 anni. Tra questi sono stati scelti i migliori cinque che accederanno alla fase finale della Call for crowdfunding.

La commissione ha scelto i finalisti sulla base dei criteri indicati nel bando: premiando qualità e originalità, capacità di comunicare, sostenibilità economica, impatti sociali e ambientali attesi e precedenti esperienze di crowdfunding. A giudicare i progetti una squadra formata da dipendenti della banca, consulenti e docenti universitari esperti in materia di crowdfunding e comunicazione.

Dal 30 aprile è partita la fase finale dell’iniziativa con la raccolta fondi proposta attraverso la piattaforma “Produzioni dal basso”. I progetti selezionati sono visibili sul Network di BPER Banca su Produzioni dal Basso e la propria attività di raccolta fondi online si concluderà il 30 giugno. Chi raggiungerà almeno il 50% dell’obiettivo economico prefissato riceverà un contributo pari al rimanente 50% da BPER Banca, fino a un importo massimo di 7.500 euro. Qualora al 30 giugno si sia raggiunto solo il 40% del budget, sarà concesso un ulteriore mese di permanenza sulla piattaforma.
I 5 progetti finalisti in sintesi:

  1. Circolare, please! L’economia sostenibile a portata di mano: presentato dalla Cooperativa Sociale “La Lumaca” di Modena che, attraverso uno spettacolo teatrale e un concorso di idee, vuole avvicinare gli studenti delle scuole secondarie al tema dell’economia circolare, intesa come sistema dove gli scarti sono concepiti come nuove risorse.

  1. Progetto G.P.S. – Giovani Pubblicisti Stranieri (crescono): le associazioni “ParaTodos” e “Baobab Onlus” mirano a insegnare ai giovani come comunicare in modo efficace ed efficiente – soprattutto con l’utilizzo dei social media – attività, eventi e incontri legati al mondo dei migranti e della migrazione.

  1. SONG senza barriere: idea del coro “Manos Blancas” di Milano, che si prefigge l’obiettivo di coinvolgere bambini e ragazzi, anche quelli con particolari disabilità, in attività di tipo musicale.

  1. Ricette golose per giovani chef: l’Ong “Helpcode Italia” di Genova propone la produzione e la diffusione di un prodotto editoriale multimediale indirizzato agli adolescenti e ai loro genitori, finalizzato a guidare i giovanissimi verso scelte alimentari sane, consapevoli e gustose. Il progetto vede il coinvolgimento dei ragazzi del laboratorio di cucina di Casa Arcobaleno di Scampia e la validazione dei dietisti dell’ospedale “Gaslini”.

  1. L’associazione “Renken Onlus” ha elaborato alcuni percorsi educativi interculturali in co-progettazione con gli insegnanti di dieci classi delle scuole secondarie di secondo grado di Torino. I ragazzi lavoreranno fianco a fianco con le donne del collettivo “Ricette d’Africa”, cucinando e aprendosi alla conoscenza di un continente immenso e pieno di ricchezze.
Il robot sociale per i bimbi in ospedale
Sintetizzata in USA una nuova plastica riciclabile all’infinito

Tags: , , , , , ,

Lorenzo Lobolo

Aspirante giornalista presso il portale "Felicità Pubblica". Amante del cinema, del teatro e della musica popolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...