Casa Vidas

Pubblicato il 22 aprile 2018

In Casa Vidas a Milano si svolge anche attività di pet therapy

L’hospice Casa Vidas, a Milano in via Ojetti 66 (di fronte all’uscita della fermata Bonola della Metro MM1) dal 2006 offre un servizio di degenza gratuita a pazienti che non possono restare soli a casa a causa di situazioni critiche familiari o semplicemente perché vivono in totale solitudine.

Offre anche un servizio di day hospice per coloro che mantengono un buon livello di indipendenza e possono quindi recasi a Casa Vidas in modo autonomo o con il pullmino attrezzato guidato dai volontari dell’Associazione Vidas, nata nel 1983.

Le cure offerte vanno dalla terapia del dolore alle cure palliative, ma il malato rimane al centro dell’attenzione il più possibile in quanto persona.

Ecco perché Casa Vidas offre un’attività tra le più gradite agli ospiti: sessioni di pet therapy con animali diversi, quindi non solo cani e gatti ma anche conigli e porcellini d’India. Ma non solo, perché da poco nell’hospice è arrivato anche un pony dolcissimo, opportunamente addestrato alla pet therapy come tutti gli altri animali utilizzati.

Sappiamo ormai bene come la pet therapy possa aiutare in modo tangibile il malato: accarezzare un animale, nutrirlo, spazzolarlo e provvedere alle sue necessità consentono al paziente di concentrarsi sul presente e scambiare il suo ruolo da assistito bisognoso di cure a curante di una creatura indifesa. Non solo, il contatto con l’animale permette la riscoperta del contatto fisico, agisce come valvola di sfogo dell’emozionalità del malato e aumenta la consapevolezza della sua corporalità, nel qui e adesso.

Lo stesso ministero della Salute sostiene e incoraggia la prassi della pet therapy, sottolineando come può contribuire al miglioramento del paziente con “interventi mirati a favorire il raggiungimento di funzioni fisiche, sociali, emotive e/o cognitive”, in affiancamento alla terapia medica.

Pare superfluo specificare che gli animali utilizzati per la pet therapy sono stati selezionati per i loro requisiti caratteriali e hanno anche fatto un corso di formazione animale-operatore di circa un anno e mezzo, per essere preparati a un’attività così delicata e importante.

Dal momento  l’associazione Vidas sostiene molte spese anche per i volontari di pet therapy, è possibile e auspicabile dare un aiuto semplicemente cliccando qui.

Conclusa la due giorni di Sustainable Economy Forum
La Lunga marcia nelle Terre mutate: un percorso nelle zone colpite dal sisma

Tags: , , , , , , , , , ,

Patrizia Abello

Sono nata a Milano da genitori piemontesi. Mi sento però a tutti gli effetti milanese perché amo profondamente la mia città. Ho svolto nel corso degli anni praticamente tutti i lavori inerenti ad aziende di commercio alimentare. Sono poi passata a interessarmi di economia e finanza ma le mie passioni rimangono quelle umanistiche, in particolare la Storia. Mi piace molto scrivere, attività che ho sempre svolto con molta passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...