Amici CUCCIOLOTTI

Pubblicato il 21 aprile 2018

Amici CUCCIOLOTTI raddoppia collaborando con l’Università di Siena

Le ormai famose figurine che salvano gli animali, Amici CUCCIOLOTTI, di cui avevamo parlato in un precedente articolo,  per il secondo anno confermano l’impegno ambientale aderendo alla collaborazione con l’Università di Siena per il progetto “PLASTIC BUSTERS MPAs”, cui prendono parte 15 istituti di ricerca e ministeri di diversi Paesi del Mediterraneo.

Amici CUCCIOLOTTI parteciperà attraverso la divulgazione dei contenuti del progetto stesso in oltre 3 milioni di album di figurine, educando in questo modo le giovani e giovanissime generazioni alla buona prassi del riciclo della plastica e del suo corretto utilizzo.

Da sempre molto attenta all’ambiente e alle sue problematiche, la Pizzardi Editore è stata la prima azienda, nell’ambito dei collezionabili, a utilizzare per album, figurine e prodotti cartacei solo carta certificata. Non solo, lo stesso editore ha ottenuto la doppia certificazione FSC® e PEFC™ per potersi garantire le forniture di materiale cartaceo certificato. Inoltre, l’album viene stampato utilizzando energia proveniente solo da fonti rinnovabili.

Non a caso, Enrico Giaretta, manager della Pizzardi Editore afferma in merito al progetto: «Dal 2017 sosteniamo il Progetto “PLASTIC BUSTERS”, fornendo un aiuto economico e promuovendo progetti educativi in collaborazione con lo staff della professoressa Fossi, perché, per essere di supporto a un’iniziativa così prestigiosa e vitale per il futuro del Mar Mediterraneo, è un atto di responsabilità e coerenza che va nella direzione della nostra mission aziendale e cioè sensibilizzare i bambini sull’importanza del rispetto degli animali e della difesa dell’ambiente, perché la natura è la casa in cui viviamo insieme ai nostri amici cucciolotti».

La professoressa Maria Cristina Fossi è direttore del progetto Plastic Buster MPAs e spiega che l’obiettivo è raccogliere informazioni sui rifiuti galleggianti nel Mediterraneo e osservare l’effetto delle micropastiche che stanno recando gravi problemi alla mega fauna marina (basti pensare che una balena inghiotte ogni giorno fino a 2.000 frammenti di plastica). La stessa professoressa fa eco alle parole di Giaretta spiegando tra l’altro: «Abbiamo iniziato una collaborazione con Amici Cucciolotti di Pizzardi Editore, un partner che riteniamo molto importante per la sua capacità di informare, sensibilizzare e coinvolgere milioni di bambini. Lo stimolo ludico e divertente della collezione di figurine più amata d’Italia appassiona i bambini rendendoli ricettivi ai contenuti scientifici e ai valori etici ed ecologici che vengono trasmessi sulle pagine degli album».

“AMICI CUCCIOLOTTI – Le figurine che salvano gli animali” è la collezione più amata da milioni di bambini, genitori, appassionati di animali e natura, diffusa in 15 Paesi del mondo, che dal 2007 a oggi ha prodotto circa 40 milioni di album, oltre 600 milioni di bustine e 4,5 miliardi di figurine.

Non ci resta che congratularci per tanta sensibilità, certamente i nostri figli, ma non solo, non potranno che ricevere informazioni preziose e importanti divertendosi.

La Lunga marcia nelle Terre mutate: un percorso nelle zone colpite dal sisma
Green Alley Award 2018, il concorso per le startup di economia circolare

Tags: , , , , , , , , , ,

Patrizia Abello

Sono nata a Milano da genitori piemontesi. Mi sento però a tutti gli effetti milanese perché amo profondamente la mia città. Ho svolto nel corso degli anni praticamente tutti i lavori inerenti ad aziende di commercio alimentare. Sono poi passata a interessarmi di economia e finanza ma le mie passioni rimangono quelle umanistiche, in particolare la Storia. Mi piace molto scrivere, attività che ho sempre svolto con molta passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...