Portale di economia civile e Terzo Settore

Nasce Aleksandra Mihajlovna Kollontaj, la prima donna ambasciatrice al mondo

28

31 marzo 1872 – A San Pietroburgo (Russia) nasce Aleksandra Mihajlovna Kollontaj, la prima donna ambasciatrice al mondo, rivoluzionaria russa e prima donna nella storia che abbia avuto l’incarico di ministro e di ambasciatrice.

In coincidenza con la caduta dello zar – nel 1917 – diviene membro del Soviet di San Pietroburgo, dove viene arrestata per ordine di Aleksandr Kerenskij. La Rivoluzione di ottobre le restituisce la libertà e assume la carica di commissario del popolo per l’Assistenza sociale oltre a essere protagonista del Comitato centrale del partito bolscevico.

Nel 1918 Kollontaj organizza il Primo Congresso delle donne lavoratrici russe dal quale nasce lo Żenotdel, organismo per la promozione della partecipazione delle donne alla vita pubblica, per le iniziative sociali e la lotta all’analfabetismo. Per merito della sua caparbietà, le donne ottengono il diritto di voto e quello di essere elette, l’accesso all’istruzione e all’assistenza in stato di maternità. Ma non solo: alle donne viene riconosciuto un salario di importo pari a quello degli uomini, viene introdotto il divorzio, e, nel 1920 il diritto all’aborto. (Quest’ultimo viene poi abolito da Stalin nel 1936).

Nel 1925 pubblica la sua autobiografia in cui sostiene l’entrata delle donne, attraverso la rivoluzione del 1917, in un’epoca di liberazione, tanto dallo sfruttamento capitalistico quanto dalla condizione di sfruttamento e inferiorità.

Nasce Wangari Maathai, la donna della democrazia, dei diritti e degli alberi
La prima volta dell'anestesia in un intervento chirurgico

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...