Pubblicato il 8 marzo 2018

“Internet of Things Expert” – Master universitario di I livello all’Alma Mater

Avete mai sentito parlare di Internet of Things (IoT)?
Si tratta di un sistema tecnologico che ha la capacità di interagire con l’ambiente esterno, recuperando, elaborando e trasmettendo informazioni tra Internet e il mondo reale. In questa grande rete di connessioni, gli oggetti e i luoghi fisici si relazionano con lo scopo di migliorare la qualità della vita; a livello tecnologico si tratta di dotare i dispositivi di un sensore (bluetooth o Wi-Fi) il quale permette al prodotto di comunicare con la rete. Orologi, bracciali, termostati e mille altri oggetti possono connettersi alla Rete e secondo una ricerca, nove persone su dieci lo ignorano anche se li possiedono già. A differenza della domotica che è un impianto gerarchico ben strutturato e un sistema verticale e controllato con un ampio mercato di possibili applicazione, IoT è un dispositivo indipendente e individuale e un sistema isolato e indipendente, orizzontale e aperto.
Chiaro?
Tranquilli, perchè l’Alma Mater Studiorum di Bologna ha organizzato per l’annualità 2018/19 un master di 1° livello “Internet of Things” di durata annuale che vi offrirà l’opportunità di approfondire questa disciplina già promossa nel 2017 dalla Università di Udine.
Ma entriamo nel dettaglio:
Obiettivi:il Master intende formare figure professionali (IoT Experts) in grado di comprendere la promessa tecnologica dell’Internet delle cose e di tradurla in innovazione di prodotto e di processo all’interno di organizzazioni di ogni genere. In particolare, questa figura professionale dovrà sapere affrontare da un lato la capacità di dominare completamente lo stack tecnologico, dall’altro quello di cogliere le innumerevoli opportunità di innovazione e di business che sempre di più l’IoT presenterà nei prossimi anni, e di saperle tradurre efficacemente in nuovi prodotti, servizi e processi che rendano più efficienti e competitive ad ogni livello le organizzazioni in cui operano.

Partecipanti: Il corso è riservato ai candidati che siano in possesso, al momento della chiusura delle immatricolazioni della finestra per la quale si concorre (12 aprile 2018 (finestra 1) oppure 1 giugno 2018 (finestra 2), dei seguenti titoli e requisiti di accesso:
– tutte le classi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico conseguite ai sensi del D.M. 270/04 o lauree di primo ciclo, di secondo ciclo o ciclo unico eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento);
– laurea conseguita all’estero ritenuta dalla Commissione Giudicatrice, ai soli fini di ammissione al Master, equipollente;
– ottima conoscenza della lingua inglese trattandosi di un master internazionale.
È consentita la partecipazione di uditori il cui numero non può essere superiore al 20% degli studenti iscritti. Si ricorda che l’uditore non sostiene gli esami, non sostiene la prova finale, non ha obbligo di frequenza, non svolge l’internship/project work, non acquisisce il Master Universitario di I livello “Data Science”, non acquisisce CFU.

Termini di iscrizione: l’iscrizione alla seconda scade il 16 aprile 2018. Le selezioni si svolgeranno il 24 aprile presso la Bologna Business School in un orario che verrà comunicato e comunque tra le 08,00 e le 20,00 ora italiana. Le immatricolazioni si potranno effettuare tra il 07 maggio e il 1 giugno 2018. Avvertiamo i lettori che i posti disponibili sono 10 più quelli avanzati dalla finestra 1 nel rispetto del numero massimo di 40 posti.

Didattica: Alla formazione in aula segue l’attività formativa sul campo da svolgersi, in Italia o all’estero, in stage individuali in azienda (internship) o in ricerche operative (project work). Al termine dell’internship o del project work i partecipanti devono consegnare una relazione scritta relativa all’attività eseguita e ai risultati raggiunti. La frequenza è obbligatoria con una percentuale di frequenza minima pari al 70% e un rilascio e acquisizione di 60 CFU.

Procedure: i candidati dovranno procedere alla iscrizione alla selezione collegandosi al sito www.unibo.it/Portale/Guida/StudentiOnline; nel contempo dovranno pagare la quota di 60,00 Euro (a titolo di contributo per prestazioni amministrative) entro il termine perentorio delle ore 13 del giorno 16 aprile 2018 (finestra 2). Successivamente consegnare, o inviare – anche tramite PEC – , alla segreteria didattica entro il 16 aprile 2018 (finestra 2) la documentazione prevista dal bando. Inoltre l’ammissione al Master è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di valutazione scritta della lingua inglese per i candidati NON madrelingua inglese e del colloquio individuale.

Costi: il master ha un costo complessivo di €14.800,00 da ripartire in 3 rate di cui la prima pari a 1.850,00 Euro, la seconda di 7.000,00, la terza di 5.950,00. Il contributo richiesto agli uditori, invece, è di 11.800,00 Euro sempre ripartiti in 2 rate di cui la prima di 1.520,00 Euro, la seconda di 10.280,00 Euro.

Informazioni: Dott.ssa Angela Adamo – tel. +39 0512090122 – Dott.ssa Lucia Ippolito – tel. +39 0512090108 – o inviare una mail all’indirizzo masteriot@bbs.unibo.it – fondazionebbs@pec.it

+39 0512090111 – FAX +39 0512090112  dal lunedì al venerdì dalle 09,00 alle 18,00.

Orango: una specie a rischio di estinzione
"Punto Impresa", il punto di contatto con le aziende dell'Università di Udine

Tags: , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...