pace

Pubblicato il 21 febbraio 2018

Nasce il simbolo della pace

21 febbraio 1959 – In un periodo preceduto da un decennio di tensioni politiche tra i Paesi del mondo, nasce il famoso e ancora molto utilizzato simbolo della pace.

Nasce, tra l’altro, come simbolo di protesta per gli allora test nucleari stabiliti dalla Gran Bretagna il Dac, acronimo di Direct Action Committee Against Nuclear War.

Membro di questo gruppo è Gerald Holtom, un disegnatore inglese, pacifista convinto e determinato nell’ideare un simbolo che esprimesse il dissenso contro ogni guerra. Si serve dell’alfabeto semaforico e usa la lettera “N” – con due braccia distese verso il basso – combinata alla “D” – un braccio disteso sopra la testa e l’altro verso il basso -, nient’altro che le iniziali delle parole “nuclear” e “disarmament”.

Infine, un cerchio che simboleggia la Terra.

Non trascorre troppo tempo che il nuovo simbolo della pace di Holtom trionfa sui precedenti, come ad esempio il ramoscello d’ulivo, e si appresta a divenire l’emblema assoluto della pace per tutte le generazioni a seguire.

Il logo originale, creato nel ’59, è tutt’ora custodito presso il Museo della Pace di Bradford, in Inghilterra.

"Evviva la colazione": avviato il progetto per aiutare gli anziani indigenti
Federica Angeli: Il coraggio di una giornalista, la forza di una madre

Tags: , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...