Portale di economia civile e Terzo Settore

Inquinamento: inventata torre che purifica l’aria

37

L’alterazione ambientale di origine antropica, comunemente chiamata inquinamento, è uno dei problemi mondiali su cui più urge trovare soluzioni.

Non a caso l’editoriale di questa settimana (per leggerlo clicca qui) affronta proprio questa tematica. C’è in ballo la salute del pianeta. L’intero ecosistema è in crisi; milioni di specie viventi sono a rischio d’estinzione e l’uomo non se la passa certo meglio: secondo i dati forniti dalla Commissione UE, in Europa, ogni anno avvengono 403mila decessi prematuri riconducibili all’inquinamento dell’aria di cui 60mila in Italia.

Per tutte queste ragioni fa piacere e genera speranze sapere che in Cina, la nazione con i più alti tassi d’inquinamento al mondo, è stata costruita una torre che purifica l’aria. Come riferisce il quotidiano South China Morning Post, si tratta di un progetto sperimentale dell’Accademia cinese delle scienze, guidato dal ricercatore Cao Junji. La torre in questione è alta 100 metri e si trova nella città di Xian, regione centrale dello Shaanxi.

Ma come fa la torre a purificare l’aria dalle sostanze inquinanti? Il sistema è ingegnoso e, al tempo stesso, semplice: alla base della torre è stata costruita una serra avente dimensioni paragonabili a quelle di metà campo di calcio. L’aria inquinata verrebbe aspirata proprio dalla serra: grazie al calore solare, l’aria sale su per la torre e viene depurata dai numerosi filtri presenti. Secondo i ricercatori cinesi, l’impianto produce ogni giorno 10 milioni di metri cubi di aria pulita, migliorando la qualità di ciò che respiriamo in una zona che si estende per 10 km quadrati. E’ stata inoltre rilevata una diminuzione del 15% delle PM 2.5, le polveri sottili più piccole e più pericolose per la salute.

Qualora l’esperimento di Xian dovesse dare buoni risultati, i ricercatori dell’Accademia delle Scienze hanno pensano di costruire una megatorre alta 500 metri e con un diametro di 200: un simile impianto purificherebbe l’aria di una piccola città.

Save the Children apre un nuovo "CivicoZero" a Catania
Incentivi alle cooperative sociali che assumono rifugiati politici

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...