primo-numero-di-repubblica

Pubblicato il 14 gennaio 2018

“La Repubblica” debutta in edicola

14 gennaio 1976 – Debutta in edicola, in un’Italia sconvolta dagli anni di Piombo, il quotidiano “la Repubblica” sotto la guida di Eugenio Scalfari. Il nome del nuovo giornale viene scelto dallo stesso fondatore e direttore Scalfari, dal presidente e amministratore delegato della nuova società Carlo Caracciolo per l’Espresso, Mario Formenton e Giorgio Mondadori per la casa editrice Mondadori, soci del giornale al 50 per cento.

Si tratta di una testata nuova e di stile completamente diverso da quelle esistenti sul mercato; ottiene da subito un gran successo e nei periodi migliori riesce a vendere diverse volte un milione di copie, dando vita a un “suo” pubblico e diventando, di fatto, il principale concorrente de “Il Corriere della Sera“.

Il quotidiano nasce con l’idea di generare riflessioni intorno ai più disparati argomenti, piuttosto che limitarsi a raccontarli e l’impostazione che gli viene data è del tutto innovativa perché basata su un linguaggio più attuale, alla portata di tutti. Due elementi, questi, che contribuiranno a fare de la Repubblica un progetto vincente.

Nasce Martin Luther King, l'uomo che ha cambiato il mondo
Papa Eugenio IV condanna la schiavitù

Tags: , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...