AISM

Pubblicato il 15 dicembre 2017

Un Natale da favola, insieme ad AISM contro la sclerosi multipla

Un Natale da favola, questo è il nome scelto per la campagna firmata AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) che invita a sostenere la ricerca contro questa terribile malattia attraverso una piccola donazione con le Stelline AISM della solidarietà.

Purtroppo, nella sola Italia, la sclerosi multipla colpisce ogni anno circa 3.400 persone e fra queste ci sono molti bambini e adolescenti. Dal momento che le cause alla base della malattia non sono ancora note, non esiste ad oggi una cura risolutiva. Va da sé che i maggiori sforzi debbano concentrarsi sulla ricerca.

In questo momento, nel nostro Paese sono più di 114.000 le persone con sclerosi multipla e quasi la metà di questa cifra è costituita da persone giovani, 11.000 sono ragazzi e ragazze giovanissimi. Su 100 casi, solo 10 ricevono una diagnosi corretta prima dei 18 anni e tra i 3 e i 5 prima dei 16 anni.

C’è dunque molto da fare. Per questo AISM ci chiede di approfittare del Natale ormai alle porte per fare regali i cui ricavati andranno a sostenere una causa così importante. Acquistando le “Stelle della solidarietà” – sono decorazioni da appendere all’albero, alle finestre, da usare come abbellimento per il pranzo – possiamo quindi sostenere la ricerca scientifica e anche mettere l’AISM nelle condizioni di fornire sostegno psicologico alle famiglie che tutti i giorni sono costrette a fare i conti con il dramma di avere un figlio malato.

Vi invitiamo pertanto a visitare il sito di AISM e scegliere una o più delle tante opzioni proposte.

Rebibbia: musica in carcere per "controllare l'odio"
Migranti Libia: l'accusa di Amnesty International all'Ue

Tags: , , , , , ,

Milena Pennese

Estroversa, creativa, curiosa e passionale, credo nei progetti e nella passione che alimentano il gusto delle nuove sfide. Amo leggere, viaggiare, passeggiare in montagna e ascoltare buona musica. La mia più grande passione è la scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...