Pubblicato il 14 dicembre 2017

Economia della cooperazione: promossa la XVI edizione del Master Universitario di I Livello

La cooperazione nasce di fatto nel 1844, in piena Rivoluzione Industriale, inaugurando un periodo pionieristico che ben presto fece della struttura cooperativa un modello da imitare in ogni parte d’Europa. Arrivato nel 1854 in Italia, il processo fu inarrestabile, tanto che alla fine dell’anno 1862 si potevano contare nel Regno d’Italia ben 443 società di mutuo soccorso (tratto da Legacoop). Ma la storia continua, e sull’onda del progresso economico degli anni cinquanta e sessanta, la cooperazione godette di un intenso sviluppo dimensionale e qualitativo e in tutti questi anni ha consentito a ceti e classi, che altrimenti ne sarebbero stati esclusi, di accedere all’esperienza dell’impresa, di produrre reddito, occupazione e solidarietà, tre aspetti inscindibili del progresso economico e sociale di un Paese civile.

Oggi, la Scuola di Economia Management e Statistica dell’Università di Bologna con la collaborazione e il supporto organizzativo di AICCON, e il sostegno dell’Alleanza delle Cooperative Italiane ripropone il Master Universitario di I Livello in Economia della Cooperazione (MUEC) proprio per dimostrare come le cooperative ancora oggi contribuiscono allo sviluppo economico, sostengono la crescita occupazionale e favoriscono una più equilibrata redistribuzione della ricchezza. Si sottolinea che l’iniziativa si avvarrà anche della collaborazione, a sostegno della didattica e della ricerca, del Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale.

L’obiettivo del Master è quello di contribuire alla formazione di dirigenti, quadri e funzionari delle imprese e/o delle strutture territoriali o di servizio del Movimento Cooperativo; dei professionisti e/o consulenti per il settore cooperativo; dei neo imprenditori cooperativi.
Di durata annuale,
il corso è riservato ai candidati che siano in possesso, alla scadenza delle immatricolazioni, 6 febbraio 2018, dei seguenti titoli e requisiti: tutte le classi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico conseguite ai sensi del D.M. 270/04 o lauree di primo ciclo, di secondo ciclo o ciclo unico eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento).

Il corso, post lauream, è a numero chiuso con un numero minimo di partecipanti pari a 18 e massimo di 30 e il riconoscimento di 60 crediti formativi. 

Il progetto didattico del corso è strutturato in 3 fasi:
1. attività didattica in aula (febbraio – maggio 2018, per circa 180 ore). Tale attività si svolgerà esclusivamente nelle giornate del venerdì e del sabato mattina, per complessive 12 ore settimanali, per 22 settimane (l’avvio dell’attività didattica d’aula è programmato per la mattina di venerdì 9 febbraio 2018 da verificare);
2. tirocinio curriculare (stage) presso imprese o strutture del Movimento Cooperativo (giugno-luglio [settembre] 2018, per complessive 300 ore);
3. ritorno in aula (settembre-ottobre 2018, per circa 80 ore).

Per gli studenti lavoratori è previsto un Project-work sostitutivo del periodo di tirocinio curriculare (stage).

È consentita la partecipazione di uditori il cui numero non può essere superiore al 20% degli studenti iscritti. Si precisa che quest’ultimo non sostiene l’esame finale, non ha obbligo di frequenza, non partecipa allo stage, non ha l’obbligo di preparazione del project work, non acquisisce il Master Universitario, non acquisisce CFU ma la segreteria didattica rilascia all’uditore un attestato di frequenza che riporta le ore effettivamente svolte. Per i partecipanti effettivi, invece, la frequenza è obbligatoria e la percentuale di frequenza minima è del 70%. L’ammissione al Master è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di valutazione dei titoli e prova orale.

La procedura di iscrizione alla selezione (per i candidati in possesso di una laurea conseguita in Italia) si svolge in 2 fasi distinte:
1. prima fase: iscrizione online alla selezione sul sito www.unibo.it/Portale/Guida/StudentiOnline con relativa registrazione; pagamento della quota di 60,00 Euro (a titolo di contributo per prestazioni amministrative, in nessun caso rimborsabile) entro il termine perentorio delle ore 13:00 del 9 gennaio 2018;
2. seconda fase: consegna dei documenti
 che dovranno pervenire sempre entro il 9 gennaio 2018.

Per i candidati in possesso di una laurea conseguita all’estero, la procedura di iscrizione alla selezione si svolge in 3 fasi distinte:
1. prima fase: riconoscimento del titolo di studio ai soli fini dell’ammissione al Master;
2. seconda fase: iscrizione online alla selezione 
sul sito www.unibo.it/Portale/Guida/StudentiOnline; pagamento della quota di 60,00 Euro (a titolo di contributo per prestazioni amministrative, in nessun caso rimborsabile) entro il termine perentorio delle ore 13:00 del 9 gennaio 2018;
3. terza fase: consegna dei documenti che dovranno pervenire sempre entro il 9 gennaio 2018.

Il Master prevede un contributo di 3.000,00 Euro. La prima e la seconda rata sono di 1.500,00 Euro. Il contributo richiesto agli uditori è di 1.500/2.000,00 Euro (rata unica da pagare al momento dell’iscrizione. Si consiglia di informarsi preventivamente all’ufficio Master). Il costo dell’iscrizione dello studente può essere sostenuto anche da soggetti terzi (Enti pubblici, Fondazioni, Aziende, etc.).

Per informazioni di carattere scientifico e didattico (programma didattico, calendario delle lezioni, esami, informazioni sullo stage/tirocinio curriculare o sul project work, etc.) contattare la Segreteria didattica del corso MUEC, Scuola di Economia Management e Statistica dell’Università di Bologna, Piazza Antonino Scaravilli 2, 40126 Bologna; e-mail: facecon.muec@unibo.it.
Per informazioni di carattere amministrativo: Ufficio Master, via San Giacomo, 7 – 40126 Bologna – Tel. +390512098140 – Fax +39 051-2086222 – Email master@unibo.it nei giorni e orari di apertura al pubblico dell’Ufficio Master: Lunedì, Martedì, Mercoledì e Venerdì dalle 09,00 alle 11,15 Martedì e Giovedì dalle 14,30 alle 15,30.

Ok del Senato: il biotestamento è finalmente legge
Il dramma dei rohingya e la strategia di Save the Children

Tags: , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...