salvi per un pelo

Pubblicato il 13 dicembre 2017

Salvi per un pelo: a Napoli parrucchieri in strada per le persone in difficoltà

L’associazione si chiama Salvi per un pelo ed è composta d una squadra di barbieri, parrucchieri ed estetisti che a Napoli, ogni settimana, si riunisce vicino la scuola Dante Alighieri sotto dei gazebo. Qui, completamente gratis, vengono accolti tutti coloro che versano in stato di bisogno e per i quali tagliarsi i capelli è divenuto un lusso. Non si tratta di un’iniziativa benefica rivolta dunque solo ai clochard ma aperta a tutti quelli che all’improvviso hanno perso il lavoro, oppure ne hanno uno poco remunerativo o, ancora, vivono con diversi figli a carico e non possono permettersi le cure offerte in un comune salone di bellezza. Grazie all’aiuto della quarta Municipalità, presieduta da Giampiero Perrella, tutto è stato organizzato ad hoc e all’interno di Salvi per un pelo possiamo trovare sedie, poltrone, phon e insomma ogni genere di strumento e materiale necessario a un parrucchiere per svolgere il proprio lavoro.

Normalmente l’associazione apre le porte al pubblico di lunedì, giorno di chiusura dei professionisti ma non per i membri di questa associazione che hanno scelto di dedicare il loro tempo alle persone con poche possibilità economiche.

Com’è facile intuire, e data la crisi attuale, le richieste sono molte. Pasquale Penza, a capo dell’associazione Salvi per un pelo, ha spiegato: «Data l’alta domanda da parte delle associazioni di senza fissa dimora, ogni settimana cerchiamo di fare fronte spostandoci in varie zone della città e la nostra maggiore soddisfazione è quella del ringraziamento che riceviamo da queste persone. Per noi è un modo per dare un significato concreto al Natale che si avvicina».

 

Gerusalemme non può essere la capitale della divisione e dell’odio
Libri: buon risultati per i piccoli e medi editori

Tags: , , , , , , , , ,

Milena Pennese

Estroversa, creativa, curiosa e passionale, credo nei progetti e nella passione che alimentano il gusto delle nuove sfide. Amo leggere, viaggiare, passeggiare in montagna e ascoltare buona musica. La mia più grande passione è la scrittura.

1 risposta

  1. Trovo questa iniziativa bellissima. Tagliarsi i capelli è molto di più di un fatto estetico, anche di una difficoltà economica: è un supporto psicologico poter parlare con qualcuno che ti ascolta e che si prende cura di te e sentirsi a posto. Purtroppo io sono di Roma e qui costano moltissimo, quindi o siamo costretti a rinunciarci, poi mai e pi mai lavorerebbero la domenica che invece è un giorno di libertà in cui si potrebbe fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...