Portale di economia civile e Terzo Settore

In Indonesia un ristorante in cui si paga con i rifiuti di plastica

10

L’Indonesia non è certamente un Paese ricco, il 40% della popolazione percepisce uno stipendio che si aggira intorno ai 25 dollari al mese e una delle principali occupazioni è quella legata alla raccolta dei rifiuti nelle discariche.

Un’idea del tutto originale, solidale e allo stesso tempo importante per l’ambiente, è venuta ai proprietari di un ristorante, il Methane Gas Canteen, che si trova nei dintorni della discarica di Jatibarang a Semarang, a Java. Qui viene offerto un pasto caldo in cambio di 20 chili di plastica, un modo diretto e semplice per aiutare tutte quelle persone che si guadagnano da vivere raccogliendo rifiuti destinati al riciclo.

L’aspetto solidale e commovente di questa iniziativa sta nel fatto che i proprietari del ristorante sono due coniugi che dopo 40 anni trascorsi a raccogliere rifiuti, hanno avuto la possibilità di aprire un piccolo ristorante con il denaro risparmiato ma non si sono certamente dimenticati delle sofferenze e degli stenti del passato.

I ristoratori sono infatti consapevoli che per poter vendere i rifiuti alle aziende di riciclo ne sono necessari almeno 300 chilogrammi, una quantità enorme che non tutti riescono a raggiungere. Il risultato è che molte persone sono così povere da non poter acquistare del cibo. Ecco perché il ristorante e la solidarietà mostrata dai proprietari sono un’autentica manna dal cielo: in questo modo sono già tante le persone non più tormentate dai morsi della fame e che di conseguenza stanno risparmiando denaro per altri fondamentali bisogni personali e familiari.

Senza contare le ricadute positive in termini ambientali: il ristorante in questo modo riesce a riciclare circa una tonnellata di rifiuti di plastica al giorno, materiali che così non stanziano lungo il fiume che scorre nella zona e, accumulandosi, non costituiscono motivo di allagamento.

 

Reddito di inclusione: al via dal primo dicembre
La scimmia abbracciona: l'IN-book di Autismo 0-30 e della Matita parlante

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...