boschi annibali

Pubblicato il 23 novembre 2017

Violenza di genere: digitate il 1522 per chiedere aiuto!

Secondo l’Oms (l’Organizzazione mondiale per la sanità), una donna su tre è colpita da una qualche forma di violenza nel corso della sua vita e in Italia oltre sei milioni di donne hanno subito forme di violenza.

Sono sufficienti questi numeri per capire la gravita del problema e la necessità di parlarne sempre di più affinché le donne trovino il coraggio per denunciare e farsi aiutare. Spesso, infatti, per le più disparate ragioni, le vittime tendono a nascondere il proprio dramma all’interno delle mura domestiche e costringono se stesse a una vita di sofferenze. Da sempre Felicità Pubblica dedica spazio a questa tematica e quest’anno, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, abbiamo anche deciso di dedicare più spazio al tema attraverso una serie di approfondimento.

Per questa ragione ci sentiamo di pubblicare anche questo ulteriore articolo per dare notizia della nuova campagna di comunicazione per promuovere il 1522, il numero gratuito antiviolenza e antistalking. A presentare la serie di spot, nei giorni scorsi, sono state la sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, e la consigliera in materia di Pari Opportunità, Lucia Annibali.

Dal 21 novembre 2017, inoltre, è disponibile il volume che raccoglie inchieste, numeri, analisi e storie sul dramma della violenza contro le donne, realizzato dal Sole 24 ore con il patrocinio del dipartimento Pari opportunità presso la presidenza del Consiglio dei ministri.

Scarica il pdf 

Un rifugio per ogni zampa. Maruggio: il paese che ama gli animali
Occupazione giovanile e imprenditorialità sociale: nuovo bando UniCredit Foundation

Tags: , , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...