Portale di economia civile e Terzo Settore

Trieste riabbraccia l’Italia, era il 1954

14

26 ottobre 1954 – Echeggia il grido “Italia, Italia!” e Trieste è in festa, un tripudio di tricolori che sventolano dalle finestre e invadono le piazze della città. Dopo 11 anni di dominazione straniera finalmente Trieste torna sotto la giurisdizione italiana, in seguito al “Memorandum d’Intesa” sottoscritto a Londra 21 giorni prima. La città del Friuli-Venezia Giulia, dapprima annessa al Regno d’Italia nel 1918, era successivamente caduta sotto il dominio straniero in seguito all’armistizio dell’8 settembre 1943 e dopo ancora finita sotto il giogo dell’occupazione militare attraverso l’istituzione del Territorio libero di Trieste, come disposto dal Trattato di Parigi del 1947.

Così il territorio comunale veniva suddiviso in una “zona A”, posta sotto il controllo dell’esercito alleato e in una “zona B” dominio invece dell’amministrazione jugoslava. Di qui le tensioni tra i due Paesi che si risolvono, di fatto, con gli accordi di Londra del 1954 stabilendo il passaggio della zona A all’Italia e l’assegnazione della parte restante alla Jugoslavia. Pochi giorni dopo, il 4 novembre, Trieste verrà insignita della medaglia d’oro al valor militare dal presidente della Repubblica Luigi Einaudi.

Nasce Klas Pontus Arnoldson, "l'amico della pace"
Quanto conosciamo i nostri diritti? Oggi è la Giornata europea della giustizia civile

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...