cristoforo-colombo

Pubblicato il 12 ottobre 2017

Cristoforo Colombo non lo sa ma scopre l’America

12 ottobre 1492 – In pochi non conosceranno una data che ha cambiato la storia. Il navigatore italiano Cristoforo Colombo, dopo circa 30 giorni di navigazione è assolutamente convinto di fare rotta verso l’Asia. È partito da Palos il 3 agosto del 1492 con tre caravelle (Nina, Pinta e Santa Maria). Effettivamente approda in un nuovo continente ma non in quello che si aspettava, in realtà tocca un’isola dell’attuale America Centrale che Colombo battezza San Salvador. Solo più tardi la scoperta di Cristoforo Colombo prenderà il nome di “America”, in onore di un altro grande navigatore: Amerigo Vespucci.

In ogni caso, dopo giorni e giorni di navigazione è il marinaio Rodrigo de Triana, alle 2 di notte, ad avvistare qualcosa oltre il mare. Le caravelle aspettano l’alba per gettare l’ancora, hanno scoperto l’America ma non lo sanno. Tra l’altro, toccano anche le coste dell’attuale Cuba e Haiti.

Al ritorno in Spagna – ricordiamo infatti che furono i reali Ferdinando II d’Aragona e Isabella di Castiglia a credere nell’impresa – Colombo viene accolto con tutti gli onori del caso.

Seguono altre tre spedizioni – sempre verso le Americhe – ma segnano la fine della sua carriera di navigatore perché non hanno lo stesso successo.

Istituito il meridiano di Greenwich, gli orologi del mondo si sincronizzano
Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...