oso disabilità

Pubblicato il 22 agosto 2017

Disabilità: la passione per lo sport a portata di click con Oso

I campioni delle Paralimpiadi e in particolari personaggi vulcanici del calibro di Bebe Vio e Alex Zanardi ci hanno insegnato che la disabilità non può certo fermare l’amore e la passione per lo sport. Eppure per una persona affetta da un qualsiasi handicap l’accesso alle attività sportive può essere più complicato, anche solo in termini di informazioni, dal momento che le opportunità sono senza dubbio limitate.

Da quest’estate, però, c’è chi ha pensato a venire incontro alla legittima aspettativa dei diversamente abili alle prese con la ricerca della disciplina sportiva e dell’impianto più adatto e vicino al proprio domicilio.

E’ nata con quest’obiettivo, infatti, la piattaforma Oso – Ogni Sport Oltre, una comunità digitale ideata da Fondazione Vodafone Italia e lanciata online lo scorso mese di giugno. Il sito consente ai disabili e alle associazioni sportive che operano in questo campo di condividere contatti, storie, informazioni e promuovere nuovi progetti sportivi. La piattaforma ha una struttura molto semplice ed intuitiva che si articola in sezioni che contengono: notizie informative, approfondimenti e storie personali, e soprattutto un’area che permette di individuare le associazioni e i gruppi che accolgono persone con disabilità nella propria area geografica attraverso una comoda mappa collegata agli strumenti di geolocalizzazione. Le info sono tutte filtrabili per sport e tipologia di disabilità.

Tra i punti di forza del sito c’è anche una community nella quale gli utenti possono condividere le proprie esperienze, leggere testimonianze e cercare professionisti e tecnici, o anche semplicemente fare amicizia con persone che condividono le stesse passioni e gli stessi disagi.

La piattaforma, oltre a segnalare luoghi e strutture, offre anche notizie sul mondo dello sport, consigli sugli allenamenti, archivi con i regolamenti sportivi, così come offre alle associazioni la possibilità di proporre e pubblicizzare un proprio progetto, eventualmente dando l’avvio a una campagna di crowdfunding.

Non manca, infine, un’area marketplace, una sorta di mercatino in cui si possono scambiare e acquistare attrezzature sportive e ausili per la pratica dell’attività prescelta.

Ancora Palermo. Palazzo Branciforte e il Monte di Santa Rosalia
Mediterraneo sempre più malato, gli scienziati rilanciano l'allarme

Tags: , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...