Portale di economia civile e Terzo Settore

Infomigrants.net, Ansa presenta il suo portale per i migranti

13

Si chiama infomigrants.net (qui il sito) ed è un portale d’informazione per migranti e rifugiati creato dall’Ansa che lo ho ha presentato recentemente nella sua sede romana. L’obiettivo è molto chiaro: permettere a tutti l’accesso alle informazioni altrimenti rese difficili, soprattutto per una questione linguistica. Non a caso il portale dispone fino a questo momento di tre versioni: inglese, arabo e francese e non si rivolge soltanto a coloro che vivono nel nostro Paese ma anche a chi vive nella propria nazione d’origine.

In questo modo si vuole garantire il diritto di informazione continua, non viziata da distorsioni di alcuna forma, complete e accessibili. A dirigere il progetto ci sarà il vicedirettore dell’Ansa Stefano Polli e il nuovo portale si servirà del servizio multilingue per il Mediterraneo “Ansamed”. Come infatti sappiamo, da anni Ansa si è occupata di seguire da vicino il fenomeno migratorio attraverso tutte le sue forme, e quindi, con il partenariato di France Media Monde e Deutsche Welle, il nuovo programma avrà basi di supporto importanti su cui contare, sostenute dalla Commissione europea.

Il tutto si tradurrà nella possibilità di essere quotidianamente informati, dal lunedì al venerdì, su ciò che orbita intorno all’universo e alla vita dei migranti. Su infomigrants.net saranno infatti riportati inchieste, notizie, servizi, interviste, storie, così come anche schede di servizio utili e fondamentali per conoscere i diritti e le normative che riguardano i permessi di soggiorno, i vari livelli di assistenza, le leggi che sono alla base dei Paesi europei e tutto quanto possa servire per una corretta informazione.

Un encomio particolare per questo tipo di iniziativa è arrivato direttamente da Papa Francesco il quale ha auspicato «che il portale da una parte favorisca l’integrazione di queste persone con un doveroso rispetto delle leggi dei Paesi che accolgono, dall’altra parte susciti nella società un rinnovato impegno per un’autentica cultura dell’accoglienza e della solidarietà».

Incidenti stradali: meno vittime ma più feriti gravi, per i ciclisti è un dramma
Leucemie: arriva la svolta, trapianti possibili non solo dai genitori

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...