Portale di economia civile e Terzo Settore

Anche i farmaci partono per le vacanze: ecco le precauzioni da prendere

14

È ora di partenze per le meritate vacanze, dopo mesi di lavoro stressanti per grandi e piccoli. Non sempre fare le valige è semplice, qualcosa manca sempre all’appello, ma difficilmente ci si dimentica la farmacia delle vacanze, quella composta sia dal medicinale di tutti i giorni, sia dal pronto soccorso per la sbucciatura delle ginocchia: meglio prevenire che curare. Va però segnalato che anche i farmaci devono essere protetti dai rischi che comporta un viaggio e quindi vanno conservati e trasportati in modo corretto, per esempio evitando gli eccessi di temperatura che potrebbero avere su di essi effetti nocivi.

Ci viene in aiuto Assosalute che propone 7 consigli con le relative spiegazioni:

1) Leggere la modalità di conservazione riportata dal foglietto illustrativo; se non c’è scritto nulla di specifico, il farmaco in generale va conservato in luogo fresco, asciutto a una temperatura non superiore a 25° evitando sempre l’esposizione a sole e a fonti di calore. In alcuni casi ci sono medicinali, per esempio l’insulina, che prevedono una conservazione in frigo e quindi è bene che siano trasportati in un contenitore termico;

2) Evitare forti sbalzi di temperatura. Per esempio non lasciare i farmaci nel bagagliaio dell’auto ma in una borsa non esposta al sole. In aereo portare con sé nel bagaglio a mano i farmaci e non nella stiva, dove la temperatura scende anche di molti gradi sotto lo zero;

3) No alla conservazione in luoghi umidi, come può esserlo un bagno non ben aerato: capsule, compresse e cerotti  si possono alterare. Prodotti come strisce per test diagnostici – specie quelle utilizzate per verificare la glicemia o a gravidanza – sono molto sensibili all’umidità e vanno protetti;

4) Se possibile scegliere formulazioni medicinali solide come capsule o compresse: rispetto a quelle liquide sono meno sensibili alle alte temperature. In più si evitano le rotture accidentali dei contenitori in vetro;

5) Fare attenzione all’aspetto del farmaco: se il medicinale si presenta diverso, evidenzia difetti o macchie è bene chiedere al medico o al farmacista prima di assumerlo;

6) Evitare per quanto è possibile di trasportare blister di medicinali diversi in una sola confezione per risparmiare spazio. Ed evitare anche di trasportare pillole diverse sfuse in uno stesso contenitore: i farmaci potrebbero contaminarsi a vicenda.

7) Fare molta attenzione agli spray: evitare con cura raddoppiata l’esposizione al sole e alle temperature elevate. Infatti, oltre ad essere liquidi e sensibili al calore, le confezioni di metallo si surriscaldano molto. Se li si porta in spiaggia, avere cura di tenerli in luogo areato e all’ombra.

Nulla di difficile, basta un po’ di accortezza e avrete ottime vacanze.

Arriva Solingo, lo scooter che si ricarica con il sole
Mense scolastiche: presto in Aula il disegno di legge

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...