Portale di economia civile e Terzo Settore

Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico: ultimo avviso del PON 2014/2020

74

 Scadenza: 10 luglio 2017.

Si chiude così il programma di 10 azioni del PON 2014/2020 presentato a gennaio 2017 dalla Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli. Infatti, quest’ultimo Avviso pubblico “Per il Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico” finalizzato alla promozione nelle scuole italiane della conoscenza, la tutela e il valore del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico come bene comune e volano per uno sviluppo democratico del Paese, è stato pubblicato il 2 maggio c.a.
Nella tabella che segue, ricapitoliamo le singole azioni in ordine di scadenza e relativa ripartizione dei fondi.

Avvisi Risorse Scadenza
Educazione all’imprenditorialità 50 milioni 11 maggio 2017
Competenze di base 180 milioni 16 maggio 2017 (proroga)
Orientamento 40 milioni 18 maggio 2017
Cittadinanza e creatività digitale 80 milioni 19 maggio 2017 (proroga)
Cittadinanza europea 80 milioni 26 maggio 2017
Formazione degli adulti 10 milioni 26 maggio 2017 (proroga)
Competenze di cittadinanza globale 120 milioni 5 giugno 2017 (proroga)
Alternanza scuola-lavoro 140 milioni 20 giugno 2017
Integrazione e accoglienza 50 milioni 3 luglio 2017
Patrimonio culturale artistico e paesaggistico 80 milioni 10 luglio 2017
Si precisa che le proroghe e gli errata corrige riferiti ad alcuni bandi sono successivi alla pubblicazione degli stessi.

Tornando al nostro avviso, è inutile sottolineare che l’Italia è un territorio ricco di testimonianze e bellezze artistiche e archeologiche: da Roma a Napoli, da Firenze a Venezia, da Bologna a Lecce, per citarne solo alcune, è lapalissiano che viviamo in un paese in cui il patrimonio artistico e culturale non solo è il più ampio nel mondo (si contano circa 3400 musei, 2100 parchi archeologici e 43 siti Unesco) ma rappresenta una importantissima testimonianza della nostra storia e costituisce al tempo stesso una primaria risorsa economica per il turismo culturale e lo sviluppo del territorio. Quindi non solo attrazione sociale ma anche formazione e stimolo per i giovani ad una coscienza diffusa e condivisa dell’identità locale e nazionale.
“Grazie alle risorse previste le scuole potranno adottare beni culturali, artistici o paesaggistici; favorire l’accesso, l’esplorazione e la conoscenza, anche attraverso il digitale,  del  patrimonio; costruire progetti di territorio per un turismo sostenibile dal punto di vista culturale, sociale e ambientale; sviluppare  contenuti  digitali  per le scuole (Open Educational Resource); promuovere la creatività delle studentesse e degli studenti; intervenire con iniziative di riqualificazione e rigenerazione urbana, soprattutto nelle aree periferiche e marginali, rendendo le ragazze e i ragazzi protagonisti del rilancio dei territori”. (tratto da Comunicato stampa MIUR).

SCHEDA
 OBIETTIVI Sensibilizzare gli studenti al proprio patrimonio culturale, artistico e paesaggistico con l’obiettivo formativo di educarli alla sua tutela, trasmettendo loro il valore che ha per la comunità, e valorizzandone a pieno la dimensione di bene comune e il potenziale che può generare per lo sviluppo democratico del Paese.
 DESTINATARI Alunne e alunni, studentesse e studenti delle istituzioni scolastiche ed educative statali del I e del II ciclo nel numero minimo di 15 allievi per modulo.
 BENEFICIARI a) le istituzioni scolastiche ed educative statali del I e del II ciclo di tutte le Regioni;
b) le reti costituite da:
– almeno 3 istituzioni scolastiche ed educative statali;
– almeno un ente locale;
– almeno uno tra un’istituzione, un ente o un’associazione senza scopo di lucro competenti sulle tematiche oggetto dell’Avviso.
In caso di partecipazione in rete, le scuole della rete non possono partecipare anche singolarmente e il progetto deve essere corredato, già in fase di presentazione della proposta progettuale, di un accordo di rete.
È promosso anche il coinvolgimento del territorio, in termini di partenariati e collaborazioni, con amministrazioni centrali e locali, associazioni, fondazioni, enti del terzo settore, università, centri di ricerca, soprintendenze, musei, operatori qualificati, reti già presenti a livello locale.
SOTTOAZIONI
E
TIPI DI INTERVENTO (MODULI)

Sotto Azione 10.2.5A (istituzioni singole);
Sotto Azione 10.2.5B (istituzioni in rete).
I progetti possono essere composti da un numero di minimo di 2 moduli della durata di 30 ore e possono ricomprendere massimo 2 moduli dello stesso tipo di intervento.
I tipi di intervento sono:
• accesso, esplorazione e conoscenza anche digitale del patrimonio;
• adozione di parti di patrimonio (luoghi, monumenti o altro);
• costruzione di una proposta territoriale di turismo culturale, sociale e ambientale sostenibile;
• conoscenza e comunicazione del patrimonio locale, anche attraverso percorsi in lingua straniera;
• sviluppo di contenuti curricolari digitali con riferimento al patrimonio culturale (Open Educational Resources);
• produzione artistica e culturale;
• interventi di rigenerazione e riqualificazione urbana specie nelle aree periferiche e marginali.

 PROCEDURE Le Istituzioni scolastiche per partecipare sono tenute a predisporre il progetto secondo le fasi procedurali previste all’interno del sistema informativo – piattaforma “Gestione degli Interventi” (GPU), collegandosi all’indirizzo: http://www.istruzione.it/pon/ e caricando la documentazione richiesta. L’area del sistema informativo predisposta per la presentazione delle proposte resterà aperta dalle ore 10.00 del 22 maggio 2017 alle ore 15.00 del 10 luglio 2017 mentre l’area del sistema Informativo Fondi (SIF) 2020 predisposta per la trasmissione dei piani firmati digitalmente resterà aperta dalle ore 10.00 del giorno 11 luglio 2017 alle ore 15.00 del giorno 17 luglio 2017.
RISORSE Il budget complessivo è di 80 milioni di euro laddove il massimale di progetto per la Sotto Azione 10.2.5A é pari a € 30.000,00 mentre quello per la Sotto Azione 10.2.5B é pari a € 120.000,00.
INFO Tutta la documentazione relativa all’Avviso, i Regolamenti europei, il Programma Operativo Nazionale sono disponibili sulla Pagina web dedicata ai Fondi strutturali sul sito internet del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca http://www.istruzione.it/pon/.

 

"La cultura del mare al servizio del sociale" - Presentazione progetti a bordo di Nave Italia
#NatiPer: concorso per migliorare la vita delle persone

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...