Portale di economia civile e Terzo Settore

Arduino School Blog

16

Dedichiamo spazio al progetto Arduino School Blog, il progetto promosso dall’Istituto Comprensivo Ivrea 1  nell’ambito della piattaforma di crowdfunding Eppela.

L’Istituto è ubicato nel Canavese, la zona del Piemonte delimitata dalla Serra d’Ivrea e dal corso inferiore della Dora Baltea, in un territorio dominato dall’Anfiteatro morenico di Ivrea, capitale storica di questa regione.  L’Istituto comprende la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado ubicate all’interno del territorio cittadino e nei comuni limitrofi.

Il progetto consiste nel realizzare una piattaforma digitale online con la quale documentare tutte le attività e le iniziative che vengono avviate. Si vuole dare particolare risalto a temi legati alla promozione del territorio, della storia, della cultura di Ivrea, anche in collaborazione con enti e associazioni culturali. Verrà dato spazio anche allo spirito creativo dei ragazzi e voce ai loro interessi, saranno organizzati mostre e piccoli concorsi interni alla scuola, in occasione dei quali gli studenti potranno realizzare dei prodotti attraverso le nuove tecnologie (grafica digitale, brevi tutorial che documentino le tradizioni e gli antichi mestieri ancora presenti sul territorio, videointerviste, articoli di giornale, videolezioni, digital storytelling).

Attraverso Arduino School Blog, l’Istituto intende:

  • avviare gli studenti all’uso consapevole, critico e responsabile delle nuove tecnologie;
  • mantenere viva negli allievi la memoria della storia e delle tradizioni della nostra città;
  • aprire una porta al dialogo diretto tra scuola-famiglia e territorio;
  • sviluppare la creatività degli studenti creando ambienti di apprendimento stimolanti.

La campagna di crowdfunding è in scadenza e è stato superato il GOAL:

  • Il 40% dei fondi sarà destinato all’acquisto di attrezzature utili per la produzione dei contenuti della piattaforma (tavoletta grafica, software specifici, videocamera GoPro, tablet).
  • Il 60% sarà destinato al:
    • finanziamento di incontri formativi/laboratori con enti, musei e associazioni culturali  finalizzati alla conoscenza e valorizzazione del territorio;
    • organizzazione di eventi e iniziative culturali aperte al territorio;
    • finanziamento di corsi di formazione per studenti e insegnanti sull’uso dei principali software per la produzione dei contenuti digitali e giornalistici della piattaforma;
    • la creazione di un micro fondo da utilizzare per promuovere attività di ordine creativo-espositivo, che stimolino l’espressività degli allievi.

Ai sostenitori sono previste le seguenti ricompense:

  • euro 5,00: ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook;
  • euro 10,00: ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook, segnalibro con il logo della scuola;
  • euro 15,00: ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook, segnalibro con il logo della scuola, cartolina personalizzata;
  • euro 20,00: ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook, segnalibro con il logo della scuola, ingresso per un adulto e un minore presso il museo Pier Alessandro Garda di Ivrea;
  • euro 30,00: ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook, segnalibro con il logo della scuola, oggetto realizzato dagli studenti della scuola secondaria di primo grado all’interno dei laboratori creativi di arte e immagine;
  • euro 40,00: : ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook, segnalibro con il logo della scuola, due biglietti omaggio per lo spettacolo “Cellule fate scienza”;
  • euro 45,00: ringraziamento sito della scuola e sulla pagina Facebook, segnalibro con il logo della scuola, due biglietti omaggio per lo spettacolo “La buca del diavolo” presso il teatro Giacosa di Ivrea;
  • euro 100,00: i plessi che raggiungeranno o supereranno la cifra parteciperanno all’estrazione di un laboratorio promosso dal museo Tecnologicamente di Ivrea sull’uso della stampante in 3D (3 laboratori, 1 per ciascun ordine di scuola).

Approfittiamo del tema tecnologico per parlare del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. È un pilastro fondamentale de La Buona Scuola (legge 107/2015), una visione operativa che rispecchia la posizione del Governo rispetto alle più importanti sfide di innovazione del sistema pubblico: al centro di questa visione, vi sono l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Il Piano risponde alla chiamata per la costruzione di una visione di educazione nell’era digitale, attraverso un processo che, per la scuola, sia correlato alle sfide che la società tutta affronta nell’interpretare e sostenere l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita (life-long) e in tutti contesti della vita, formali e non formali (life-wide).

Il Piano è, attraverso le sue azioni, una richiesta di sforzo collettivo. Non solo a tutti coloro che già realizzano ogni giorno una scuola più innovativa, orientata al futuro e aderente alle esigenze degli studenti. Ma anche a tutti quei mondi che, avvicinati dalle sfide che essa vive – didattiche, organizzative, di apprendimento e di miglioramento – costruiscono o intendono costruire con la scuola esperienze importanti.

Uno sforzo comune per la crescita “felice” dei nostri ragazzi!

 

People raising: dove trovo nuovi volontari?
People raising, la gestione dei volontari e il dono del tempo

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...