Portale di economia civile e Terzo Settore

Torino: favole e sorrisi nei reparti dell’Ospedale Infantile Regina Margherita

12

Il ricovero in ospedale, soprattutto quando prolungato e per patologie gravi, può rappresentare un momento molto duro per i bambini. L’affetto dei genitori e dei parenti è fondamentale, ma la presenza di adulti preparati e in grado di farli vivere in un ambiente il più sereno possibile è fondamentale.

Ecco, allora, che in soccorso delle insegnanti della Scuola Primaria Vittorino da Feltre distaccate presso i reparti dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, arriva una splendida raccolta di fiabe realizzata da Giuliana Marendon su audio-libro elettronico.

L’iniziativa prevede la trasformazione di un libro cartaceo di fiabe della Marendon, intitolato “12 Favole per un tuo sorriso”, in un eBook sfogliabile da un qualunque iPhone, iPad o visualizzabile anche sul televisore dei reparti di pediatria.

L’efficacia del libro sta innanzitutto nelle favole. Grazie alla fantasia, infatti, i bambini posso evadere dalla realtà e visitare mondi incantati che li portano, anche solo per poche decine di minuti, lontano dal letto di ospedale. Ma c’è dell’altro. Il libro ha, infatti, una valenza pedagogica e spiega ai bambini come “vincere” la paura della malattia e del soggiorno in ospedale.

Nei giorni scorsi, quindi, il primo eBook con le favole è stato donato alle insegnanti della Scuola Primaria Vittorino da Feltre che garantiscono l’attività didattica per i pazienti del reparto “L’Isola di Margherita”, specializzato nelle terapie palliative per bambini con patologie croniche, alla presenza del Responsabile di Struttura Stefano Lijoi e della maestra Francesca Michelon che insegna in ospedale da ben 27 anni.

 L’iniziativa è stata proposta a GUNA – azienda leader in Italia nel settore della produzione e distribuzione di farmaci di origine biologico-naturale, attiva con oltre 30 progetti di responsabilità sociale sul territorio – dalla stessa Marendon, autrice del libro, che presta personalmente volontariato nelle corsie d’ospedale, principalmente nei reparti di pediatria.

Ed è proprio da questa sua esperienza che è nato il progetto a sfondo sociale: l’autrice ha lavorato più di un anno alla stesura di dodici fiabe dall’animo leggero e coinvolgente dedicate ai bambini di ogni età, e le fiabe sono state successivamente illustrate con disegni colorati e coinvolgenti da Angela Shevchuk, Luana Giacomel e Elisabetta Marzaro. L’autrice si è avvalsa, inoltre, della collaborazione per i testi e la grafica di Melissa Giacomel.

«Le favole contenute in questo libro», ha commentato l’autrice, «contengono ognuna un preciso messaggio morale, che può aiutare a far riflettere i bambini, sostenendoli nella loro crescita e validando buoni principi ormai quasi estinti, e dando loro anche un senso di prospettiva post-ricovero che è sempre importante, per chi come un piccolo paziente è chiuso tra le mura di un ospedale, allontanato dalla sua vita quotidiana, dall’asilo o scuola elementare, e dai suoi amichetti».

«Siamo felici e orgogliosi», ha dichiarato Alessandro Pizzoccaro, presidente e fondatore di GUNA S.p.a., «che Giuliana Marendon abbia scelto GUNA per portare avanti questo importante progetto pedagogico dedicato ai bambini, nato da una sensibilità tutta particolare della stessa autrice. Il nostro Dipartimento Scientifico sta individuando altri presidi ospedalieri sul territorio nazionale disponibili a collaborare al progetto per rendere le favole gratuitamente disponibili il prima possibile ai loro piccoli degenti».

Il progetto viene completato anche da un’attività di raccolta fondi per l’acquisizione di ulteriori devices – Reader e iPad – da donare alle strutture interessate, e da un’attività collaterale di vendita nei canali ufficiali dei prodotti digitali realizzati con il marchio “12 favole per un tuo sorriso”, sempre a scopo di beneficienza.

Protezione per le bambine, una priorità del G7 di Taormina
Campo Base: a Torino il primo co-working per le Onlus

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...