Portale di economia civile e Terzo Settore

Earth Hour 2017: oggi luci spente per un’ora in tutto il mondo

5

Da quando ha trionfato sul palco dell’Ariston al Festival di Sanremo, il cantautore Francesco Gabbani sta facendo canticchiare e ballare tutta l’Italia con il suo tormentone Occidentali’s Karma.

“Sfruttando” per una buona causa la sua popolarità, il Wwf ha scelto proprio lui, e il suo contagioso sorriso, come testimonial dell’Earth Hour 2017, l’evento globale attraverso cui l’associazione invita a spegnere le luci per un’ora, alle 20.30 del 25 marzo, come gesto simbolico contro i cambiamenti climatici.

L’artista toscano ha realizzato per l’occasione un simpatico video messaggio per invitare i suoi fan e tutti gli italiani ad aderire all’evento, facendo la propria parte rimanendo per un’ora al buio.

A dieci anni dall’avvio della campagna, la cui prima edizione coinvolse nel 2007 solo la città di Sidney, che rimase a luci spente per un’ora, il Wwf scommette sulla “scimmia nuda”, cantata da Gabbani (e prima ancora citata dall’etologo e zoologo inglese, Desmond Morris), che rischia di estinguersi a causa dei cambiamenti climatici.

Nel corso degli anni l’“ora della terra” ha coinvolto tantissimi Paesi del mondo, che hanno scelto di spegnere simbolicamente le luci dei principali monumenti. Nell’edizione 2017, la giornata vedrà lo svolgimento di tantissimi eventi in piazza, come balli e cene a lume di candele. A Roma l’evento centrale si svolgerà al Museo Maxxi che, per la prima volta, spegnerà la sua facciata così come accadrà per la Basilica di San Pietro, il Colosseo, la Mole Antonelliana e l’Arena di Verona.

Per maggiori informazioni sulla giornata e su come partecipare clicca qui.

Aspirina, quanto la conosciamo davvero?
Essere madre non è un dovere, è un diritto: l'assurda proposta di legge in Texas

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...