Portale di economia civile e Terzo Settore

Ricoh Italia. Giovani artisti e responsabilità sociale

29

Ancora pochi giorni per visitare la settima edizione della mostra “Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei”. Inaugurata il 9 marzo e aperta fino a domenica, nei locali del Mondadori Megastore di via Marghera a Milano sono esposte le opere dei 21 artisti finalisti.

Ne parliamo in questa pagina perché la responsabilità sociale d’impresa rappresenta il motivo ispiratore dell’iniziativa. Nella presentazione del catalogo, infatti, si legge: “la Responsabilità Sociale è fortemente integrata nella strategia di Ricoh che punta allo sviluppo di un business sostenibile. Il brand Ricoh è connesso a tre valori, principi ispiratori del Premio: 1. attenzione all’ambiente e alla Responsabilità Sociale: Ricoh attribuisce grande importanza alla tutela dell’ambiente, al rispetto per le persone e all’armonia con la società; 2. semplificazione della vita e del lavoro: grazie alla propria esperienza, Ricoh mette a disposizione dei clienti e della collettività prodotti che sono semplici da utilizzare e rendono gli ambienti di lavori più efficienti; 3. sforzo verso l’innovazione: Ricoh sviluppa soluzioni e servizi innovativi basati sulle effettive esigenze del mercato ed è in grado di trasferire ai clienti la propria esperienza”.

Per chi non lo sapesse Il gruppo Ricoh è stato fondato nel 1936 in Giappone ed è leader mondiale nel mercato dell’Office Automation e dell’Information Communication Technology. In Italia la presenza del gruppo risale agli inizi degli anni Ottanta, ma solo nel 2008 dalla fusione con Nrg Italia nasce l’attuale Ricoh Italia srl.

Il “Premio Ricoh” viene promosso nel 2010, come progetto di responsabilità sociale, per offrire un’occasione di visibilità a giovani artisti che si misurano con una delle principali modalità espressive dell’arte contemporanea: pittura, disegno, grafica, digital art, fotografia, video art, scultura/installazione, mixed media.

L’organizzazione è curata da ArtRelation, con il patrocinio della Città metropolitana di Milano e del Comune di Vimodrone, sede amministrativa e operativa della società. Originale la composizione della Giuria presieduta da Giorgio Grasso, curatore del Padiglione Armenia della prossima Biennale di Venezia. Ne fanno parte, infatti, esponenti del mondo dell’arte, delle istituzioni, dei media e dell’impresa: Davide Oriani, amministratore delegato di Ricoh ItaliaMirko Bianchi, past president di Ricoh Italia, Mario Maiocchi, amministratore delegato di Mondadori Retail, Rino Moffa, editore, amministratore unico di Tvn, Sabrina Ravanelli, artista e Vincenzo Gornati, consigliere comunale del Comune di Vimodrone.

Agli artisti, rigorosamente under 40, è stato chiesto di interpretare, con piena libertà espressiva i “valori Ricoh” riassumibili nella formula: “lo sforzo verso l’innovazione, che semplifica la vita e il lavoro, salvaguardando nel contempo l’ambiente e in generale i principi della responsabilità sociale d’impresa”.

All’edizione 2017 hanno partecipato circa 500 giovani in rappresentanza delle Accademie di Belle Arti di Bari, Bologna, Brescia, Capo d’Orlando (Messina), Carrara, Catania, Catanzaro, Firenze, Foggia, Genova, L’Aquila, Lecce, Macerata, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pietrasanta (Lucca), Reggio Calabria, Roma, Sassari, Torino, Urbino, Venezia, Verona, dell’Accademia di Belle Arti di Bucarest e di Iasi (Romania) e della Scuola superiore d’Arte Applicata del Castello Sforzesco di Milano.

Nelle prossime settimane la Giuria proclamerà il vincitore assoluto e i tre vincitori delle categorie: arte/disegno/grafica, fotografia/video art/digital art, sculture/installazioni. Le opere vincitrici saranno conservate, insieme a quelle delle scorse edizioni, presso la collezione d’arte Ricoh nella sede aziendale.

Come ha dichiarato il presidente della Giuria Giorgio Grasso “l’importanza dell’iniziativa è dimostrata dalle sempre più numerose richieste di partecipazione provenienti da tutta Italia ed in particolare dal mondo della Accademie. Trovo la formula originale e vincente: l’arte fa da collante tra la cultura aziendale e la responsabilità sociale. Si genera un circolo virtuoso che dovrebbe costituire un paradigma per il modello del nostro Paese, il cui patrimonio artistico troppo spesso appare poco considerato da chi gestisce il business”.

Secondo Davide Oriani, amministratore delegato di Ricoh Italia “per progredire un Paese ha bisogno di innovazione e un aspetto fondamentale in questo percorso è la creatività, che in Italia ben si coniuga con l’arte e la cultura. (…) I giovani sono i nostri interlocutori privilegiati. La settima edizione del Premio riconferma la nostra volontà di supportare la crescita dei giovani creativi consentendo loro di esprimere il proprio talento e di farsi strada nel mondo dell’arte incontrando altri artisti ed esperti”.

Non resta che segnalare gli artisti selezionati e le opere in concorso.

Sezione Pittura, disegno, grafica

Andrea Agati, nato nel 1994 a Messina, Accademia di Belle Arti “Mediterranea” di Messina
“La solitudine” Olio su tela cm. 70×100 

Francesca Barbarossa, nata nel 1993 a Messina, Accademia di Belle Arti “Mediterranea” di Messina
Senza titolo, Olio su tela cm. 70×100 

Gabriele Barile, nato nel 1993 a Genova, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Le Nuove Idee”, Tecnica mista, acrilico, olio, bombolette su tela cm. 80×80 

Giorgio Basfi, nato nel 1980 a Tradate, Varese
“CorpoeSpirito VIII”, Tecnica mista su tela cm. 90×69 

Lidia Borella, nata nel 1990 a Romano di Lombardia, Bergamo, Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia
“La coppia”, Acrilico su tela, cm. 70×50 

Giada Cerullo, nata nel 1993 a Messina, Accademia di Belle Arti “Mediterranea” di Messina
“Zoe”, Olio su tela, cm. 70×100 

Giuseppina Guglielmo, nata nel 1995 a Messina, Accademia di Belle Arti “Mediterranea” di Messina
Senza titolo, Trittico, olio su tela, cm. 150×50 

Kia Ruffato, nata nel 1986 a Gallarate, Varese, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Sardine”, Tecnica mista su tela, cm. 70×100 

Valentina Sonzogni, nata nel 1988 a San Giovanni Bianco, Bergamo, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Slip come terra”, Tecnica mista su carta, cm. 40×50

 

Gaia Lucrezia Zaffarano, nata nel 1991 a Rho, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano

“Stavamo come stella doppia in cielo”, Collage di carta su tela, cm. 70×100

 

Sezione Scultura, Installazioni

Edoardo Aguzzi, nato nel 1999 a Milano, Liceo artistico Papa Giovanni XXIII, Milano
“Le virtù”, Pasta acrilica e spray, chiodi e fili su tavola di legno, cm. 90×70

Gennaro Barci, nato nel 1985 a Reggio Calabria, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Una forma di luce”, Scultura, smalti su metacrilato, cm. 43x47x15 

Silvia Calvi, nata nel 1990 a Monza, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Lucentezza inaspettata”, Fusione in alluminio e legno, cm. 45x55x45

Gloria Veronica Lavagnini, nata nel 1992 a Varese, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Guardandosi intorno”, Collage di carta su tavola, cm. 80×103 

Giovanna Vinciguerra, nata nel 1988 a Catania, Accademia di Belle Arti di Catania
“Frammenti romani Pantheon”, Dittico, terracotta su legno, cm. 50×50

Michela Zanini, nata nel 1996 a Lodi, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Convivenza”, Scultura, legno di abete e alluminio, cm. 50x50x50

 

Sezione Fotografia, video art, digital art

Adele Ardigo’, nata nel 1991 a Teramo, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Onde Cosmiche”, Fotografia digitale, stampa inkjet, cm. 30×60

Pietro Dellai, nato nel 1993 a Peschiera del Garda, Verona, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
“Natura in R.G.B.”, Xilografia a colori, cm. 54,5×30

Cristina Gangale, nata nel 1992 a Genova, Accademia di Belle Arti “Ligustica” di Genova
Senza titolo, Fotografia digitale, cm. 24×36

Paolo Piacentini, nato nel 1979 a Milano, Scuola d’Arte applicata del Castello Sforzesco, Milano
“I passanti”, Collage, stampa su tela, cm. 75×95

Nina Serina, nata nel 1982 a Milano
“Verso il cielo”, Dittico, stampa su carta fotografica, cm. 20×30 complessivi

Per la consultazione del Catalogo si rinvia alla pagina web http://www.ricoh.it/Images/catalogo_premioricoh_2017_t_74-106144.pdf

 

 

 

 

L’innovazione delle imprese leader per creare valore sociale
Evviva la vaschetta antisprechi Save Bag!

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...