Portale di economia civile e Terzo Settore

“Culturability 2017 – Rigenerare spazi da condividere”

8

Scadenza: 13 aprile 2017.

Culturability – rigenerare spazi da condividere: quarta edizione del bando  che, riproposto da Fondazione Unipolis, destina 400 mila euro per progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale per rigenerare e dare nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione.
Promossa con la collaborazione della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane (DG AAP) del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, e la partnership di Avanzi/Make a Cube³ e Fondazione Fitzcarraldo, l’edizione 2017 è aperta dal 16 febbraio ma si ha tempo sino al 13 aprile per presentare le proprie proposte orientate alla cultura, all’innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità economica e all’occupazione giovanile per riempire di creatività gli spazi vuoti e restituirli alle comunità generando un impatto sociale. La rigenerazione e il riuso di spazi a partire dalla cultura e dalla creatività, è un tema di rilevante attualità, che sta assumendo una dimensione quantitativa e qualitativa sempre più importante. Da un lato, c’è una disponibilità crescente di spazi dovuta, oltre che alla crisi economica, ai processi di cambiamento e trasformazione dei processi produttivi. Dall’altro lato, la crescita di spazi ibridi che presentano una vocazione culturale diventano occasioni di socialità e di percorsi partecipativi dal basso, generano risposte nuove ai bisogni emergenti.” (tratto da Le ragioni del bando culturability).

SCHEDA
OBIETTIVI Sostenere progetti innovativi in ambito culturale e creativo che favoriscano processi di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di spazi dismessi o, al momento, con altre destinazioni d’uso, generando un impatto sociale positivo per le comunità di riferimento.
DESTINATARI Organizzazioni senza scopo di lucro (associazioni, comitati, fondazioni, organizzazioni di volontariato, organizzazioni non governative, associazioni e società sportive dilettantistiche senza fini di lucro, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali, imprese sociali, altre ONLUS non ricomprese in questo elenco);
Imprese private e cooperative che operano nel settore culturale;
Team informali composto da minimo tre persone. Anche in questo caso deve essere garantita una maggioranza assoluta (50% più uno) di componenti di età compresa fra i 18 e i 35 anni;
Reti di soggetti che presentino un progetto in partnership, anche con organizzazioni che abbiano sede all’estero e realizzato congiuntamente da un soggetto “capofila” (sia esso un’organizzazione o un team informale) e da una o più organizzazioni “partner”. Il capofila dovrà essere in possesso dei requisiti indicati per le organizzazioni su elencate, mentre e i partner possono avere natura giuridica differente (per es. enti pubblici, università, etc.), avere sede all’estero e ad essi non è richiesto il requisito anagrafico (prevalenza nell’Organo di Gestione di membri under 35). In generale, comunque, per accedere al bando, i soggetti proponenti devono avere sede in Italia e possedere un Organo di Gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo,) costituito in maggioranza assoluta (50% più uno) da membri con età compresa tra i 18 e i 35 anni, questi ultimi non compiuti entro la data di chiusura della call (13 aprile 2017).
CRITERI DI VALUTAZIONE

I progetti pervenuti saranno valutati in base ai seguenti criteri:
Valore culturale
Impatto e innovazione e sociale
Fattibilità e sostenibilità economica
Collaborazione e reti
Sviluppo e creazione di lavoro
Team proponente
Valutazione della rilevanza e qualità dei luoghi e dello spazio oggetto dell’intervento.
La Commissione di valutazione
che esaminerà e selezionerà i progetti sulla base della loro rispondenza ai criteri su citati sarà composta da esperti nelle diverse aree di valutazione, in maggioranza esterni alla Fondazione Unipolis.

 PROCEDURE I progetti dovranno essere presentati entro le ore 13,00 del 13 aprile 2017, compilando il form on-line sul sito www.culturability.org.
Tra le proposte pervenute e valutate ammissibili, saranno selezionati 15 progetti che beneficeranno di una prima fase di attività di formazione, incontri e mentoring.
A seguito della presentazione di un ulteriore e più completo dossier, fra questi verranno selezionati 5 progetti, che beneficeranno di un ulteriore percorso di accompagnamento individuale e di un contributo economico a fondo perduto di 50 mila euro ciascuno, per implementare le attività proposte per lo sviluppo del progetto.
Altri 150 mila euro saranno utilizzati per realizzare le attività di formazione e i percorsi di accompagnamento individuale e garantire i rimborsi spese ai partecipanti per prendere parte alle attività di supporto.
A seguito della decisione della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo che ha messo a disposizione ulteriori risorse economiche, fra i 15 finalisti, in aggiunta ai 5 progetti beneficiari del contributo di Unipolis, verranno selezionati altri due progetti ai quali sarà attribuita una “menzione speciale” e assegnato un contributo di 10 mila euro ciascuno.
 RISORSE Il bando mette a disposizione 400 mila euro, articolate in contributi di natura economica per lo sviluppo dei progetti selezionati, erogazione di servizi di formazione e accompagnamento per l’empowerment dei team proponenti, rimborsi spese per partecipare alle attività di supporto.
INFO Per informazioni si prega di contattare Roberta Franceschinelli / Telefono: 051.6437601 / culturability@fondazioneunipolis.org nei seguenti giorni: Lunedì – Giovedì: ore 10-13, 15-18 / Venerdì: ore 10-13 oltre a consultare il sito www.culturability.org.
Regolamento del bando
Form
Facsimile del form (da leggere prima di compilare il form)
Scadenze

 

Cittadinanza e creatività digitale - Piano Operativo Nazionale PON 14/20
Premio ICT for Social Good - Empowering People Through Tech

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...