Portale di economia civile e Terzo Settore

Agcom: in arrivo tariffe telefoniche agevolate per utenti sordi, ciechi e parzialmente non vedenti

10

Nuove e importanti agevolazioni in arrivo per i disabili alla prese con il pagamento delle tariffe telefoniche.

L’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) ha infatti deciso di ampliare i benefici a favore degli utenti con disabilità sensoriali che utilizzano i servizi di telefonia e internet. Si tratta di scontistiche che andranno a beneficio di persone sorde, cieche o parzialmente non vedenti, quest’ultima categoria finora non era prevista, grazie a una delibera adottata dal consiglio dell’Agcom che ha di fatto aggiornato una situazione ferma al 2007 in un settore che, al contrario, è in continuo aggiornamento.

Nel dettaglio, si parte dalla novità più importante, ossia la riduzione del 50% del canone mensile per tutte le offerte di telefonia fissa comprensive dei servizi internet, e un’offerta specifica per la telefonia mobile caratterizzata da un congruo volume di traffico dati ad un prezzo abbordabile, che non superi il 50% del miglior prezzo praticato dall’operatore per tutte le offerte vigenti a parità di volume di traffico dati.

Per quanto riguarda i servizi di telefonia mobile, le agevolazioni dovranno garantire: per gli utenti sordi, un volume di traffico dati di almeno 20 Gb oltre all’invio di almeno 50 SMS gratuiti al giorno; per gli utenti ciechi, un’offerta comprensiva di 2.000 minuti di traffico voce gratuiti ed un volume di traffico dati di almeno 10 Gb.

Il Consiglio di Agcom ha confermato inoltre per gli utenti sordi l’esenzione dal pagamento del canone di abbonamento al servizio telefonico.

Quanto ai tempi di attesa affinché tali agevolazioni possano entrare in vigore, l’Agcom comunica che le nuove offerte saranno rese disponibili agli aventi diritto entro 120 giorni dall’entrata in vigore della delibera. Dopo i primi sei mesi, l’Autorità valuterà la possibilità di estendere le agevolazioni anche ad altre categorie di disabili. Viene segnalato inoltre che, al fine di far conoscere agli utenti queste misure, sono previste dalla delibera una serie di disposizioni finalizzate a semplificare le modalità di accesso dei disabili ai siti web degli operatori.

Inquinamento e demenza, esiste un legame
La CEI finanzia 119 progetti per oltre 18 milioni di euro

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...