Portale di economia civile e Terzo Settore

Il Bosco Incantato accoglie le famiglie dei bimbi ricoverati all’Ospedale Buzzi di Milano

16

Un insieme di spazi concepiti appositamente per rendere meno pesante, per le famiglie dei piccoli pazienti ricoverati, la permanenza all’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi di Milano.

Si tratta del progetto “Il Bosco Incantato” realizzato grazie a 260.000 euro finanziati da Fondazione Vodafone Italia nell’ambito dell’iniziativa “Ricarica Insieme” attraverso cui i Clienti Vodafone hanno dato il loro contribuito ai progetti della Fondazione per l’assistenza e la cura dei bambini, e al coordinamento e supporto operativo di Fondazione Arché Onlus e dell’Associazione OBM Ospedale dei Bambini Milano Buzzi Onlus.

L’Ospedale ogni anno accoglie 15.000 famiglie di cui oltre 3.000 provenienti da fuori Milano. Pertanto, orientarsi non solo in Ospedale ma anche tra i servizi offerti sul territorio non risulta sempre facile. Lo scopo trasversale del progetto, infatti, è quello di costruire una sinergia positiva tra l’Ospedale, le realtà associative attive nella struttura e i servizi esterni offerti dal territorio.

Il Bosco Incantato è diretto soprattutto ai genitori di bambini con patologie croniche e invalidanti, ma anche alle famiglie dei piccoli pazienti ricoverati per malattie meno gravi, che transitano dal Pronto Soccorso o che usufruiscono dei servizi ambulatoriali della struttura.

Nell’atrio principale dell’Ospedale, dunque, è possibile trovare uno “Spazio di ascolto e di accoglienza” dove i genitori dei piccoli degenti possono ricevere informazioni relative al funzionamento dei servizi dell’ospedale e alle risorse presenti nel quartiere e sul territorio. Poi oltre al servizio informativo e di accoglienza, il Bosco Incantato offre un servizio di sostegno psicologico alle famiglie più fragili.

Inoltre, all’interno del reparto di clinica pediatrica, è attivo anche uno “Spazio mamme polifunzionale”, come oasi di riposo e ritrovo tra madri con la possibilità di partecipare alle attività suggerite dai volontari e dagli operatori, dotato anche di strumenti multimediali.

La CEI finanzia 119 progetti per oltre 18 milioni di euro
Una giornata per dire basta al bullismo e al cyberbullismo

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...