Portale di economia civile e Terzo Settore

Borghi più Belli d’Italia: al via tre campagne di crowdfunding

12

Il 2017 è stato dichiarato dal ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini l’“Anno dei borghi in Italia”. E allora quale migliore occasione di questa per sostenere uno o più progetti volti a valorizzare i gioielli del nostro Paese.

L’associazione Italiana I Borghi Più Belli d’Italia, in collaborazione con Assiteca Crowd, piattaforma italiana autorizzata dalla Consob per l’attività di equity crowdfunding, chiama quindi a raccolta i cittadini per finanziare i primi tre progetti di valorizzazione di altrettanti borghi italiani: Furore (Salerno), Laigueglia (Savona) e San Benedetto Po (Mantova).

Nel primo caso, quello di Furore, siamo nella Costiera Amalfitana e l’obiettivo è quello di riqualificare il Giardino della Pellerina, un parco urbano di 11mila metri quadri. Il progetto, del valore di 76 mila euro, prevede la piantumazione delle essenze più rappresentative del Mediterraneo per dare vita a un giardino mitologico-allusivo, con riferimenti a personaggi, miti e leggende classiche legati ai concetti di amore, fertilità, vita e fortuna. Per ogni donazione pari o superiore a 100 euro, il nome del benefattore sarà impresso su una mattonella ben visibile all’interno del Giardino.

Ci spostiamo poi al Nord, nel borgo marino di Laigueglia, in Liguria, dove viene proposto il progetto Spiagge ricreative, per riqualificare e ampliare un parco giochi sull’arenile davanti a Piazza Garibaldi, in una zona ben centrale e pedonalizzata del paese savonese. L’importo necessario è 37 mila euro.

Spazio, infine, a San Benedetto Po, nel Mantovano, con un civic crowdfunding che punta a riqualificare il monastero benedettino di Polirone, complesso millenario (fondato nel 1007 da Tedaldo di Canossa) danneggiato dal terremoto del 2012. Il progetto [email protected]Polirone, in particolare, mira a ristrutturare quella che era l’infermeria monastica cinquecentesca per accogliere una struttura ricettiva con ristorante, spazi espositivi, atelier e laboratori artigianali. C’è anche una forte valenza sociale perché si prevede l’inserimento di persone con disabilità nella gestione degli spazi. In questo caso il “goal” da raggiungere è di 69 mila euro.

La durata delle campagne sarà di 6 mesi e nelle prossime settimane ne partiranno altre, attualmente in fase di valutazione tra circa 80 richieste arrivate all’associazione I Borghi Più Belli d’Italia.

Il paesaggio del Prosecco si candida a patrimonio mondiale dell'umanità
Il 48,3% delle famiglie italiane non arriva alla fine del mese

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...