Portale di economia civile e Terzo Settore

Parte il progetto “Guarda che bello” per insegnare ai bimbi a proteggere la vista

17

Sensibilizzare i bambini alla salute della vista offrendo ai genitori e agli insegnanti un’arma in più per insegnare loro corrette abitudini da seguire quotidianamente. E’ l’obiettivo del progetto “Guarda che bello”, promosso dal Gruppo GreenVision, il Consorzio Ottico Italiano che riunisce oltre 600 negozi di ottica in tutta Italia, con il patrocinio dell’AIMO – Associazione Italiana Medici Oculisti e dal Ministero della Salute.

“Guarda che bello” prevede la distribuzione in 2300 scuole di più di 4600 kit con attività giocose e strumenti didattici, messi gratuitamente a disposizione di insegnanti e famiglie.

Il progetto si propone attraverso una guida per gli insegnanti, con spunti per attività didattiche da svolgere in classe, un libro per le famiglie scritto da Annalisa Strada e illustrato da Studio Bozzetto, e quattro divertenti brevi cartoon, disponibili anche sul sito del Consorzio, in grado di far comprendere in maniera giocosa l’importanza dei corretti comportamenti per la salvaguardia della vista.

Inoltre, tutte le classi che partecipano all’iniziativa sono invitate ad aderire a un concorso ludico-educativo che mette in palio per le scuole materiali per la didattica e la psicomotricità. Partecipando al concorso, le classi potranno contribuire anche al progetto benefico “Ridare la luce”, rivolto ai Paesi dove vivono persone con gravi problemi agli occhi, come Mali, Benin, Togo, Ghana e Ciad. Da quando GreenVision sostiene questa iniziativa, sono stati circa 20.000 gli interventi effettuati, tra operazioni di cataratta e visite ambulatoriali, e migliaia gli occhiali raccolti dal Consorzio e consegnati in questi territori dell’Africa.

 

NASA e NOAA confermano: 2016 anno più caldo di sempre, servono misure immediate
Per noi non sei Zero: la campagna di Amref per raccontare l'Africa

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...