Portale di economia civile e Terzo Settore

Ecco le novità riguardanti i livelli essenziali di assistenza pubblica

4

Terapie per nuove patologie rare e croniche, fecondazione assistita eterologa e omologa, nuovi vaccini, screening alla nascita, esenzione dal ticket per chi soffre di endometriosi. Sono solo alcune delle nuove prestazioni che dovranno essere assicurate in ogni Regione secondo quanto previsto dai nuovi Livelli essenziali di Assistenza (Lea), ossia le cure e prestazioni garantite ai cittadini gratuitamente o pagando un ticket.

Nel dettaglio, nella nuova formulazione dei Lea viene inserito il trattamento dell’autismo che prevede diagnosi precoce, cura e trattamento individualizzato, integrazione nella vita sociale e sostegno per le famiglie.

Importanti novità anche per quanto concerne le malattie rare. Viene assegnato un codice che darà diritto all’esonero dalla partecipazione alla spesa a 110 nuove malattie rare, tra cui: la sarcoidosi, la sclerosi sistemica progressiva, la miastenia grave, le sindromi da neoplasie endocrine multiple, l’iperinsulinismi congeniti, le malattie perossisomiali, le sindromi da deficit congenito di creatina, le piastrinopatie autoimmuni primarie croniche e la miosite eosinofila idiopatica.

Per quanto riguarda invece le malattie croniche. Vengono introdotte sei nuove patologie che saranno esenti da ticket tra cui: la sindrome da talidomide, l’osteomielite cronica, le patologie renali croniche, la rene policistico autosomico dominante, l’endometriosi negli stadi clinici moderato e grave, la broncopneumopatia cronico ostruttiva negli stadi clinici moderato, grave e molto grave. Inoltre, vengono spostate tra le malattie croniche alcune patologie già esenti come malattie rare, come: la celiachia, la sindrome di Down, la s. Klinefelter, la connettivite indifferenziata.

Tra i Lea sono state introdotte nuove vaccinazioni, previste dal nuovo Piano Nazionale della Prevenzione Vaccinale 2017-2019: meningococco B, rotavirus e varicella nei nuovi nati, HPV nei maschi undicenni, meningococco tetravalente ACWY135 e richiamo anti-polio con IPV negli adolescenti, pneumococco e Zoster nei sessantacinquenni le vaccinazioni per le persone a rischio di tutte le età, come indicato nel PNPV e in altre normative nazionali sull’argomento.

Viene aggiornato il Nomenclatore della specialistica ambulatoriale con l’introduzione, ad esempio, delle prestazioni per la procreazione medicalmente assistita, sia omologa che eterologa, sinora elargite in regime di ricovero ospedaliero.

Inoltre, viene rivisto anche il Nomenclatore protesico, fermo al palo dal 1999, che vede introdurre, negli elenchi dei dispositivi, ausili informatici e di comunicazione, come quelli per i malati di Sla, ma anche apparecchi acustici digitali e carrozzine a tecnologia avanzata. Infine, nei nuovi Livelli essenziali di Assistenza sono previsti anche interventi contro la ludopatia e le terapie contro il dolore.

 

Oxfam: 8 super ricchi possiedono quanto la metà della popolazione del mondo
I beni di Expo donati a 194 istituzioni e realtà del Terzo settore

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...