Portale di economia civile e Terzo Settore

Perché non regalare calore a un senza tetto?

19

Non accenna a diminuire l’ondata di gelo che ha investito tutta l’Europa. Una situazione molto dura, particolarmente per i numerosi clochard che dormono all’aperto, negli ingressi dei fabbricati oppure davanti ad alcuni negozi.

Ragione per cui l’associazione di volontariato Ronda della Carità e della Solidarietà, che dal 1998 è impegnata in attività a favore delle persone senza dimora della città di Milano, ha lanciato l’appello “Regala calore a un senza tetto” per sensibilizzare sulla condizione di chi ha più bisogno soprattutto in questo periodo invernale gelido.

Come ha affermato Maddalena Baietta, presidente di Ronda Carità e Solidarietà: «Siamo convinti che non è una scelta il vivere in strada… questo è un falso mito! Non si vive per strada per scelta, ma ci si arriva per solitudine, quando ci si ammala e si perde il lavoro, quando si soffre per la fine di un matrimonio o per un lutto di una persona cara, quando un insieme di circostanze fa perdere le certezze date per scontate».

L’associazione di volontariato scende in campo nella città di Milano ogni settimana per quattro sere per distribuire una media di 80 sacchetti di viveri al giorno. Inoltre, essa opera non solo nella fase di contatto in strada ma anche attraverso il suo Centro Diurno, in via Picozzi 21, a Milano, avviando percorsi di reinserimento sociale e lavorativo per le persone che aiuta.

Per segnalare persone in difficoltà è possibile chiamare i seguenti numeri: 02/88447645 – 02/88447647 – 02/88447648 – 02/88447649.

Inoltre, potrai sostenere Ronda Carità e Solidarietà, tramite una donazione da effettuare sul sito. Con un piccolo gesto potrai donare una coperta, un pacco viveri, una consulenza psicologica oppure sostenere le unità mobili presenti sul territorio milanese.

 

Al via nelle scuole ternane la campagna “Train...to be cool”
L'allarme di Greenpeace: insetticidi dannosi anche per farfalle, bombi e uccelli

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...